Anima sgr, ai soci un superdividendo da 74 milioni

A
A
A

Ne ha tratto vantaggio soprattutto Clessidra sgr, che tramite il fondo Clessidra Capital Partners II controlla il 37% della holding Amh.

di Redazione29 agosto 2013 | 07:01

VIA AL DIVIDENDOAnima sgr ha distribuito interamente i profitti 2012 ai suoi azionisti. Lo riferisce il quotidiano MF oggi in edicola. La società di gestione – nata dalla fusione tra Prima (che incorpora le attività di gestione di Mps), Bpm Gestioni e la vecchia Anima, che Bpm aveva rilevato da Alberto Foà e dal suo team – ha chiuso il primo semestre con ricavi netti pari a 90 milioni, contro i 165 milioni dell’intero 2012, il cui bilancio ha fatto registrare un utile di 74 milioni di euro.

I SOCI DELLA SGR – Il beneficio maggiore del dividendo, secondo il quotidiano, è andato indirettamente a Clessidra sgr, che tramite il fondo Clessidra Capital Partners II controlla il 37% di Amh, holding (di cui Giuseppe Zadra, è presidente) che a sua volta detiene il 100% di Anima sgr. Segue il gruppo Bipiemme, che possiede il 35%, di cui il 26% direttamente da Bpm e il 10% tramite la Banca di Legnano. Poi ci sono il Monte dei Paschi di Siena, con il 23%, e il Credito Valtellinese, con il 3%, oltre a quote residuali di Banca Etruria o di Finnat.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Terremoto fondi: Vanguard supera BlackRock

Il gruppo di Malvern sta per battere quello di Wall Street per masse gestite: nel primo semestre 215 ...

La squadra di Amundi in Italia

Il quotidiano Mf pubblica i nome dei manager chiave della società nella sede di Milano, dopo la fus ...

Ubi Pramerica: come intercettare le opportunità sull’obbligazionario statunitense

La curva dei tassi Usa prezza al momento poco più di un rialzo dei tassi all’anno per i prossimi ...