Santé fa affari con Credit Agricole Assurances

A
A
A

Santé Sa firma un accordo per cedere l’83,43% di Generale De Santè a Ramsay e Credit Agricole Assurances.

Gianluca Baldini di Gianluca Baldini11 giugno 2014 | 10:30

ADDIO ALL’83,43%Santé e la sua controllata al 100% Santé Developpement Europe hanno siglato un accordo per cedere la loro partecipazione delI’83,43% a Ramsay Health Care, Crédit Agricole Assurances al prezzo di 16,75 Euro per azione, cum dividendo. Santé e Santé Developpement incasseranno un dividendo di 0,75 Euro per azione e poi cederanno le azioni a 16,00 Euro ciascuna. Inclusi dividendi per 35 milioni di Euro, Santé e Santé Developpement incasseranno complessivamente 788 milioni di Euro, che in parte saranno utilizzati per rimborsare i loro debiti finanziari, pari a 385 milioni di Euro a fine Marzo 2014.

UN’OPA SU GÈNERALÈ DE SANTÈ
– La transazione è soggetta all’approvazione delle autorità competenti e porterà, una volta completata, al lancio da parte degli acquirenti di un’offerta pubblica su Générale de Santé, per acquistare le azioni di minoranza, secondo la normativa francese. La tempistica per il completamento della transazione non è ancora stata definita, ma si stima che possa concludersi entro il quarto trimestre 2014. Santé SA e i suoi azionisti sono stati assistiti da Mediobanca e Rothschild quali advisor finanziari.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca, ai fondi la maggioranza (relativa) nell’assemblea

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Fondi, La Française lancia nuovo fixed maturity

Fondi, in Europa è già record

Credit Suisse, ecco i due fondi che guardano al futuro

I fondi private scelgono l’Africa

Fondi italiani, in 32 anni più oneri che rendimenti

Al via ReFees, la startup che fa risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Banco Popolare e Digital Magics: 1 milione di euro a sostegno delle startup

MutuiOnline e la marcia silenziosa verso un nuovo supermarket online per i fondi

Fondi, è ancora boom per Vanguard

Assogestioni, l’industria fa 13

Giri di poltrone per i fondi di Banque de Luxembourg

La raccolta di Anima fa +13% a febbraio

La finanza sostenibile piace al mercato: raddoppia l’utile di Etica Sgr

Legg Mason cresce nei fondi immobiliari

L’arrivo della Mifid2 potrebbe slittare di un anno

Tarabini Castellani (Vontobel), nel fixed income stanno per arrivare 280 miliardi di euro

Anima preme l’acceleratore sul retail nel 2014 e raccoglie 7,6 miliardi

Fondi quotati, ancora presto per parlare di trasformazione radicale

Il consulente del futuro? Quello che saprà leggere un bilancio: parola di un ex big di Merril Lynch

Bny Mellon e Credem insieme per la distribuzione di fondi a 500 promotori

Comgest, verso l’uscita il managing director Vincent Strauss

Usa: i bond ‘spazzatura’ solleticano ancora i grandi fondi

Fondi obbligazionari globali, ecco i nomi dei gestori più bravi secondo Citywire

Hines Italia sgr compra da Blackrock il LightBuilding di Milano

Perché il mercato fa meglio dei gestori

Ecco i migliori fondi dalla nascita dell’euro ad oggi

Classifiche, il gestore più bravo di aprile lavora per Aberdeen AM

Classifiche Citywire, nome per nome i migliori gestori di fondi absolute return

La Gnp lancia il comparatore dei fondi

Salone del Risparmio, al via le iscrizioni alle conferenze

Risparmio, gli italiani riscoprono i fondi di investimento

Ti può anche interessare

NN IP: Bce, annuncio tapering a settembre

Pensiamo che una BCE più falco sarebbe un rischio più per il mercato obbligazionario che per quell ...

Capital Group lancia la strategia US Corporate Bond per gli investitori europei

Capital Group US Corporate Bond Fund (LUX) ha l'obiettivo di generare interessanti rendimenti ponder ...

De Michelis (Frame Am): “E’ iniziata la rotazione verso i titoli ciclici e bancari”

Il punto mensile del responsabile investimenti di Frame Asset Management ...