Pir, Banca Mediolanum e Fideuram campioni di raccolta

A
A
A

Al 30 settembre del 2017, la società guidata da Massimo Doris aveva asset di oltre 1,5 miliardi di euro nei piani individuali di risparmio. Seguono le società del gruppo Intesa Sanpaolo e Arca Fondi SGR.

Andrea Telara di Andrea Telara27 novembre 2017 | 09:00

Quasi 1,6 miliardi di euro. Sono gli asset che i clienti di Banca Mediolanum detengono oggi nei Pir, i piani individuali di risparmio che hanno debuttato a gennaio. I dati li ha esposti il settimanale Milano Finanza nel numero di sabato 25 novembre, rielaborando la mappa trimestrale del risparmio gestito di Assogestioni (aggiornata al 30 settembre). La società guidata da Massimo Doris ha dunque il primato italiane nelle masse detenute nei Pir, seguita da Eurizon (1,28 miliardi), Fideuram Ispb 653 milioni e da Arca Fondi SGR (oltre 578 milioni). Se si mettono assieme le masse di Eurizon e Fideuram, il leader italiano nei Pir risulta essere il gruppo che controlla entrambe le società, cioè Intesa Sanpaolo con asset di 1,93 miliardi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Loser (Arca Fondi): “Il boom dei Pir non si ferma”

Pir, la proposta di Arca Fondi Sgr

Pir, vantaggi per l’economia reale

Ti può anche interessare

Bnp Paribas Am: dati macroeconomici in frenata, si allontana la fine del QE

I mercati obbligazionari hanno preso più sul serio la recente frenata della crescita e dell’infla ...

Bnp Paribas Am: Fed, Yellen ammorbidisce i toni

Le dichiarazioni rilasciate da Janet Yellen – presidente della Federal Reserve - hanno contribuito ...

Bufera sulle polizze vita

Migliaia di consumatori in tribunale per le index linked vendute in banca, dopo forti perdite. Denoz ...