Posta del pf, sui numeri delle reti c’è sempre chi si dice perplesso

A
A
A

Qualcuno ha fatto delle osservazioni su Azimut e le altre. BLUERATING risponde così

di Redazione6 marzo 2012 | 09:25

È il destino di tutte le reti che rendono noti i loro dati: c’è interesse da parte dei lettori di BLUERATING, specie se promotori, a capire che aria tira in casa delle principali realtà del mercato italiano. Se poi le reti appartengono a gruppi quotati a Piazza Affari come Banca Generali, Mediolanum o Azimut Holding, sono interessati all’andamento sia dell’attività in termini di raccolta e masse sotto gestione (piuttosto che di reclutamento) sia dei risultati di conto economico non solo i promotori e i clienti delle reti medesime ma anche i loro azionisti di minoranza. D’altro lato, la pubblicazione di qualsiasi numero offre l’occasione (o il pretesto) per avanzare domande, chiedere chiarimenti, avanzare il dubbio che qualche cifra non sia esattamente così come viene rappresentata dalla società.

Succede questa volta al gruppo Azimut, che al netto del consolidamento del 51% delle masse relative a Compagnie de Gestion Privée Monegasque (Cgm) ha visto a dicembre, come già spiegato su BLUERATING, le tre reti del gruppo (Apogeo Consulting, Az Investimenti e Azimut Consulenza per Investimenti) registrare afflussi complessivi pari a circa 117 milioni, in lieve calo rispetto al mese precedente, quando la raccolta aveva toccato i 124 milioni (con un saldo positivo di 147 milioni per la componente gestita e negativo per 42 milioni per quella amministrata).

Numeri che qualche nostro lettore giudica “un poco sospetti”, dovuti forse, ci scrive in una mail, al fatto che “forse stanno girando le masse di Compagnie de Gestion Privée Monegasque su prodotti di casa e la considerano nuova raccolta?”. Chissà, del resto ai sospetti non si sono in questi mesi sottratti neppure altri gruppi, persino chi ha cercato di spiegare in modo più dettagliato come i numeri di raccolta, masse gestite e patrimoni medi per promotore erano stati calcolati. Siamo del resto, per il gruppo guidato da Pietro Giuliani come nel caso dei suoi concorrenti, nel campo di quei dati “sensibili”, il cui grado di dettaglio è lasciato, sotto un certo livello, alla discrezione della singola società che legittimamente può avere interesse a dare più risalto ai numeri più positivi e meno a quelli più traballanti.

Così, se il dato non viene fornito qualcuno penserà che è negativo, se viene fornito qualcun altro potrà sospettare che sia fin troppo positivo: per riuscire a ricavare maggiori informazioni sarebbe allora opportuno prendere l’abitudine a comparare i dati sia su base temporale sia con quelli dei vari concorrenti, in modo da avere se non il quadro puntuale di quanto più o meno brillante possa considerarsi il singolo numero della singola rete, almeno una percezione il più corretta possibile del trend di mercato. Il che è quello che BLUERATING prova a offrire ai suoi lettori monitorando costantemente l’andamento delle maggiori reti operanti in Italia.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Crediti problematici, Intesa Sanpaolo, Unicredit, KKR e M&A al lavoro

Credem, per i lettori i progetti non bastano

Mps, quale sarebbe il partner ideale? Parlano i lettori

Mps è da nazionalizzare? I pareri dei lettori si dividono

Il web va bene ma il vostro pf è meglio. Parlano i lettori

Posta del pf: tecnologia effimera o vera innovazione?

La trasparenza è l’unica arma per tutelare il risparmio

Posta del pf: Moody’s taglia il rating italiano, che fare?

Posta del promotore: la dimensione non è tutto, ma aiuta

La raccolta è l’unica stella polare del pf?

Con la crisi gli italiani riscoprono il risparmio

Posta del pf, la mediazione creditizia val bene una messa

Posta del pf: Barclays fa cassa, Bankia chiede aiuto

Posta del pf, colleghi che sbagliano

Posta del pf: supermanager, guadagni e polemiche

Posta del pf, tutti i problemi del cambiar casacca

Posta del pf, non è solo Ennio Doris a rinunciare al doppio incarico

Posta del pf, Hypo Tirol Bank rinuncia alla licenza bancaria in Italia

Posta del pf, lavoro e sogni son cose diverse

Posta del pf: analista finanziario, un mestiere difficile

Posta del pf, Renminbi Opportunities incuriosisce un lettore

Posta del pf: Bilancio in chiaroscuro per Mediolanum

Posta del pf: Allianz, commenti critici o pura invidia?

Posta del pf, non accenna a spegnersi il dibattito intorno al nome di Marco Riva

Posta del pf: Marco Riva divide la platea

Posta del pf: Duemme sgr, innesco di una nuova partita di risiko?

Posta del pf, collocamento e consulenza possono convivere

Posta del pf, commissioni bancarie, gli animi si scaldano

Posta del pf: Mps vuole ridurre il costo del personale, tira aria di esuberi

Posta del pf, i numeri di Poste Italiane? Hanno un turbo nascosto

Posta del pf, onestà e trasparenza per il rilancio della professione

Posta del pf, i numeri ci dicono qualcosa, ma non tutto

Ancona, un viavai di nomi noti

Ti può anche interessare

Sos iscrizione all’albo, Nafop in prima linea

L'associazione ha concluso un accordo con GimLegal, società specializzata nella consulenza legale e ...

Poste Italiane e Mifid 2, ancora tensione tra i consulenti finanziari

La Slp Cisl della Sicilia contesta le procedure con cui l’azienda ha affiancato dei tuor ad alcuni ...

Sorprese in vista dalle banche centrali

E' sempre più probabile un’inversione di tendenza nelle politiche delle banche centrali, ipotesi ...