La Cina lima i tassi, le borse asiatiche rimbalzano

A
A
A

La chiusura negativa di Wall Street di ieri aveva fatto iniziare la giornata dei listini asiatici in calo, ma il taglio dei tassi cinesi ha poi favorito un rimbalzo delle quotazioni

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 giugno 2015 | 06:58

PECHINO TAGLIA I TASSI, LE BORSE ARRESTANO CADUTA – In Cina si arresta la caduta dei mercati finanziari, che rimbalzano dai minimi degli ultimi tre mesi toccati a causa di segnali sempre più incerti sulla tenuta della crescita che hanno portato la Banca del Popolo Cinese a tagliare nuovamente (per la quarta volta da novembre) i tassi di interesse dello 0,25% al 4,85% mentre il tasso sui depositi è sceso al 2%.  Ridotti anche i requisiti di riserva per le banche commerciali che servono le aree rurali offrendo prestiti all’agricoltura e alle piccole aziende.

ANCHE TOKYO POSITIVO NONOSTANTE WALL STREET – A pochi minuti dal termine di una seduta volatile, che aveva visto i listini aprire in deciso calo anche per i contraccolpi della crisi greca che ieri ha portato Wall Street a chiudere in calo di circa 2 punti percentuali, il listino di Shanghai oscilla a +5,20% e Shenzen a +4,49%. Nell’ultimo mese i due listini hanno tuttavia ceduto il 7,55% e il 12,04% rispettivamente. Bene anche Hong Kong (su cui opera la maggior parte degli investitori occidentali), al momento indicata a +2,00%. Reagisce positivamente al rimbalzo cinese anche il listino di Tokyo, che dopo aver segnato un minimo intraday di 20.118 yen chiude a quota 20.235,73 in recupero dello 0,63% rispetto alla vigilia.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Ti può anche interessare

Mps: 5.500 esuberi e 600 filiali da chiudere

MPS, 4 ANNI PER RISTRUTTURARSI – Il piano di ristrutturazione 2017-2020 di Mps, elaborato per ...

Finanza di Halloween: 5 grafici di cui avere paura

Se si guarda alla finanza globale, c’è da aver paura. “Nell’ultimo anno, debito, disinflazion ...

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con le obbligazioni subordinate

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito delle opzioni put, era quella contraddi ...