I promotori più efficienti? Quelli di Veneto Banca

A
A
A

Sulla base dei dati emersi sulla raccolta delle reti nel mese di gennaio, procediamo ad una analisi della raccolta netta per promotore. Il podio che conoscevamo si stravolge.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti27 febbraio 2009 | 12:00

Prima Banca Mediolanum, seconda Banca Generali e terza classificata Finecobank. Ecco il podio mensile (riferimento a gennaio 2009) per raccolta netta. Proviamo ad addentrarci nell’ambito dell’efficienza. Se analizziamo la raccolta netta per promotore, ovvero la raccolta totale rapportata al numero di unità operative, scopriamo uno scenario completamente differente. Ennio Doris, seppur li ritenga eroici, non può definire i suoi advisor altrettanto pratici.

Ebbene il premio efficienza se lo aggiudica a pieni voti Veneto Banca spa, che ottiene l’importante risultato di 171,38 mila Euro di raccolta per promotore. Infatti è riuscita a portare a casa oltre 10,45 milioni di Euro con soli 61 elementi. Sicuramente una affermazione importante. E piuttosto schiacciante, se si pensa che al secondo posto troviamo Az Investimenti Sim con 101,68 mila Euro per operatore (che presenta comunque poco meno del doppio della terza classificata). Al terzo posto compare la nostrana piccola realtà di BancApulia che con appena 55 promotori ottiene 3,52 milioni di Euro di raccolta, con un contributo singolo di 64 mila euro a testa. I precenti protagonisti del podio che fine hanno fatto?

Su 17 società in positivo analizzate, Mediolanum capita in una posizione pressappoco congrua con il suo nome, ovvero in decima. Il risultato per singolo “family banker” è infatti di 19,36 mila Euro (circa 1/9 di quanto fatto da Veneto Banca). Migliori notizie per Banca Generali che si mantiene in prossimità dei primi tre, assestandosi al quinto posto (29,44 mila Euro per promotore). Finecobank segue immediatamente Mediolanum in classifica, con 13,77mila Euro per operatore.

Per chi fosse curioso di scoprire la classifica per intero, rimandiamo alla lettura del nostro nuovo Advisor. La pubblicità, se sostenuta da fondata curiosità, è d’obbligo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, i benefit per i top manager

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Violazioni assortite, radiato ex Mediolanum

Massimo Doris vale 100 milioni

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Sospetti di appropriazione indebita, sospeso un ex cf di Banca Mediolanum

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

B. Mediolanum, i pac anti turbolenza salvano la raccolta

Reclutamento, Banca Mediolanum torna in testa

Deal a Porta Nuova per Mediolanum Real Estate

La scure della radiazione su un ex Mediolanum

Banca Mediolanum diventa Nomad

Pubblicità, per Mediolanum una questione di Testa

Banca Mediolanum, aprile a forza 12

Bimbi in ufficio a Banca Mediolanum

Mediolanum, consulenza sotto la Madonnina. Affittato da Cattolica Palazzo Biandrà

B.Mediolanum, cala l’utile e rallenta la raccolta

Banca Mediolanum, taglio del nastro a Bergamo

Mediolanum CU, altre tre tappe per il Progresso

Banca Mediolanum, pagamenti più facili con un Plick

Fininvest-Mediolanum, punto a Berlusconi

Tris d’assi per Banca Mediolanum

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Bozzolin (B.Mediolanum): “Rapporto umano al centro”

Gli Elementi Essenziali di Mediolanum

Banca Mediolanum, lo scatto di Doris nel nuovo spot

Mediolanum mantiene il trono di Efpa

Doris e l’armata di Piazza Affari

Doris (Banca Mediolanum): “La nostra agenda per la crescita”

Ti può anche interessare

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Si tratta di un professionista accreditato di un portafoglio di 40 milioni. Ecco chi è e in quale c ...

Mifid 2 al via, Scolari (Ascosim): “Ocf adesso ci ascolti”

Scolari: sarebbe opportuno che l’attuale Ocf rimettesse in discussione la sua governance o che alm ...

Consultinvest si tinge di rosso

In perdita la rete di Vitolo. Per criteri di prudenza nel bilancio e calo delle fees. Ma il primo se ...