Banca Fideuram , promotori fedeli ma raccolta negativa

A
A
A

Con un gruppo di promotori finanziari molto “fidati” (il 65% vi appartiene da più di 10 anni) la rete del gruppo Intesa Sanpaolo ha segnato un flusso di raccolta netta a -284,354 milioni.

Avatar di Marcella Persola27 aprile 2009 | 14:38

E’ passata da 70,966 milioni a -24,422 milioni la raccolta netta di Banca Fideuram. La rete di 3063 promotori finanziari del Gruppo Intesa San Paolo ha perso decisamente terreno registrando un flusso negativo nel comparto gestito pari a -284,354 milioni (marzo 2009) mentre il comparto amministrato ha generato un flusso di 259,932 milioni.

Nello scorso mese di febbraio invece i dati Assoreti evidenziano una raccolta nel gestito pari a 77,384 milioni mentre il flusso del comparto amministrato era negativo per 6,417 milioni.

Anche considerando i dati trimestrali i risultati sono negativi. La raccolta netta relativa al primo trimestre è di -6,182 milioni con il comparto gestito che ha segnato un risultato di -227,714 milioni e un amministrato positivo pari a 222,532 milioni.

Con i suoi 3063 promotori finanziari Banca Fideuram continua ad essere una delle reti più consistente e anche una delle più ambite. Dal Gruppo ricordano che il 65% dei promotori finanziari del Gruppo è con loro da più di 10 anni e che questa è una delle differenze principali rispetto alla concorrenza ove i promotori sono mediamente più giovani.

Ma la rete guidata da Antonello Piancastelli ha in programma una serie di iniziative per i giovani. «Siamo costantemente alla ricerca di nuovi colleghi da inserire nella struttura ma la nostra attenzione va focalizzata su professionisti di entrambi i bacini (bancario e reti di promotori finanziari) che abbiano esperienza nel servizio alla clientela private» sottolinea il responsabile rete «Ma dobbiamo evidenziare che in questo momento di riqualificazione del settore sono sempre meno, nel sistema Italia, le persone che hanno requisiti e l’esperienza per fare questo mestiere, e pertanto ci rivolgiamo anche al bacino dei giovani talenti».

A questo fine la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo ha annunciato di aver avviato delle collaborazioni con alcuni atenei per creare la figura del private banker.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram ISPB, Cubelli nuovo co d.g.

Fideuram Ispb, terremoto al vertice

Fideuram ISPB fa il pieno nel reclutamento

Ti può anche interessare

I segreti della super banker di Azimut

Faccia a faccia con Miss Market ...

Cosa Banksy può insegnare a un consulente finanziario

Uno stencil, della vernice spray. Tanto basta per regalare una profonda riflessione sulla contempora ...

Ubi Banca, Massiah-Moratti coppia certa

Confermato Victor Massiah nel ruolo di ceo e Letizia Moratti in quello di presidente del cda del boa ...