Promotori Finanziari – Meglio avere clienti private

A
A
A
di Marcella Persola 12 Agosto 2009 | 11:30
Riconquistano la vetta della classifica i promotori delle reti più attive nel private che presentano un portafoglio medio più alto. Banca BSI domina, seguita da Fideuram e Azimut. Mediolanum solo dodicesima.

I promotori finanziari più ricchi? Sicuramente quelli che sono attivi con clienti private. Non abbiamo scoperto nulla di così eclatante però anche i dati Assoreti lo confermano.

Abbiamo rielaborato i dati relativi alle consistenze patrimoniali delle reti aggiornati al secondo trimestre del 2009 (giugno 2009 ndr) e lo abbiamo suddiviso per il numero di promotori attivi nello stesso mese. Naturalmente si tratta di una pura media matematica, che vuole essere soltanto indicativa.

Ma è emerge sicuramente uno spaccato interessante. Qualche mese fa risultavano molto più attive le reti medio-piccole che presentavano un portafoglio medio per promotori più alto. Nello scorso trimestre infatti la raccolta pro-capite era risultata più efficienti nelle reti di medio-piccole dimensioni.
Questa classifica invece fa capire che il patrimonio risulta più cospicuo nelle società più grandi come Fideuram
, in seconda posizione o comunque attive con clienti private, come Banca BSI del Gruppo Generali e Azimut. Segue Allianz in quarta posizione che presenta un portafoglio medio per promotore finanziario pari a 10,450 milioni e Fineco distanziata per quasi 1 milione.

In fondo alla classifica invece Banca Sai e Apogeo con numeri sotto i due milioni di euro. Mediolanum non figura invece tra le top ten pur avendo una delle reti più consistenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, da Assoreti un nuovo progetto di formazione certificata

Reti, un semestre a passo svelto

Consulenza, le reti devono devono accelerare su team e clienti condivisi

NEWSLETTER
Iscriviti
X