Promotori – Quando la polizza ti costa la sospensione

A
A
A
di Matteo Chiamenti 6 Luglio 2010 | 09:00
Sospensione sanzionatoria, per un periodo di due mesi , del sig. Patrick Morosin dall’albo unico dei promotori finanziari

Polizze e promotori, gioie e dolori. Spesso il collocamento di prodotti assicurativi provoca fraintendimenti con la clientela, specie in merito alle specifiche di rischio degli stessi. Il caso del signor  Patrick Morosin, promotore in forza a Mediolanum.

La Commissione del Veneto per l’Albo dei Promotori Finanziari ha trasmesso copia del reclamo presentato nei confronti del sig. Morosin da due clienti coniugi, con il quale quest’ultimi hanno lamentato il compimento di irregolarità poste in essere dal sig. Morosin in occasione della sottoscrizione, da parte dei medesimi, di alcuni prodotti finanziari, nello specifico la polizza vita Europension e la polizza vita Life Funds. In sostanza il sig. Morosin non avrebbe fornito loro tutte le informazioni relative alle condizioni contrattuali previste dai suddetti investimenti (in particolare non avrebbe indicato la durata degli investimenti e il piano dei premi programmato). I clienti hanno poi aggiunto di essere stati, pertanto, indotti alla sottoscrizione dei suddetti contratti a fronte di una non adeguata rappresentazione, da parte del promotore, di tutte le caratteristiche degli investimenti e che i suddetti contratti sarebbero stati compilati solo parzialmente alla presenza dei clienti (come risultante dalla copia in loro possesso) e successivamente integrati dal promotore e inviati a Banca Mediolanum S.p.A.

Dal conto suo la società ha comunicato che il promotore, in data 22 maggio 2008, è stato sentito dall’Ufficio Ispettorato Rete ed ha confermato di aver fatto sottoscrivere i suddetti contratti senza compilarli integralmente alla presenza dei clienti. In particolare, il sig. Morosin ha dichiarato che tale comportamento sarebbe stato determinato da una momentanea necessità di aumentare le vendite e le relative commissioni per far fronte ad improvvise difficoltà economiche familiari. Infine ha trasmesso copia dell’atto di transazione intercorso con i suddetti clienti, contemplante la restituzione integrale delle somme versate da quest’ultimi per la sottoscrizione dei prodotti finanziario-assicurativi sopra citati. Ma la sospensione è arrivata lo stesso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X