Cattolica, si punta al rafforzamento della distribuzione

A
A
A
di Redazione 23 Giugno 2011 | 14:00
Approvato il piano d’impresa 2011-2013 del gruppo Cattolica.

Graduale e progressiva crescita del business, raddoppio dell’utile consolidato e miglioramento della redditività del titolo in un quadro di mantenimento di una forte solidità patrimoniale in ottica Solvency II: questi gli obiettivi al 2013 del Piano d’Impresa del Gruppo Cattolica. Il documento è stato approvato ieri sera dal Consiglio di Amministrazione di Cattolica Assicurazioni, presieduto da Paolo Bedoni, e sarà presentato oggi a Milano dall’Amministratore Delegato, Giovan Battista Mazzucchelli, in un incontro con gli analisti finanziari a cui seguirà una conferenza stampa. “Nel prossimo triennio”, ha dichiarato Mazzucchelli, ”il Gruppo Cattolica punta a raggiungere maggiori e crescenti margini di profittabilità, grazie al miglioramento della redditività del business Vita, al consolidamento ulteriore della performance tecnica del ramo Danni, alla razionalizzazione della struttura di costo e allo sviluppo di nuove iniziative di rafforzamento della capacità distributiva del Gruppo”.

Nel corso del Consiglio di Amministrazione il Presidente Paolo Bedoni ha sottolineato come “la scelta di definire un piano triennale, pur in un quadro congiunturale che permane incerto e difficile, sia stata possibile grazie all’eccellente lavoro fatto in questi anni che ha portato a dare stabilità ed autonomia ad una compagnia fondata su un moderno modello cooperativo radicato nel territorio, su un’ampia base sociale e su un forte network di relazioni economiche, sociali ed istituzionali. Si sono create così le condizioni per dare respiro strategico ad un progetto di crescita”. “L’obiettivo primario di miglioramento della redditività”, ha dichiarato Mazzucchelli ”sarà accompagnato da una crescita del business e dal mantenimento di una solidità patrimoniale in linea con Solvency II, con il presidio degli attuali livelli rating e con un’attenzione particolare alla creazione di valore per soci ed azionisti”. Questi i tratti essenziali del Piano d’Impresa 2011-2013 illustrati dall’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, assicurazioni europee: ecco le top picks di JP Morgan

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Assicurazioni nel mirino del fisco, inchiesta a Milano

NEWSLETTER
Iscriviti
X