Leven (Morgan Stanley): esporsi su dollaro, yen e sterlina

A
A
A
di Redazione 10 Ottobre 2011 | 15:42
Questi i consigli forniti dall’esperto, che vede una probabilità del collasso della moneta unica europea al 10%-15% nei prossimi sei mesi…

Esporsi sul dollaro, sullo yen e sulla sterlina, mantenendosi corti su euro, dollaro canadese e dollaro australiano. Questo il consiglio che Roland Leven, Executive Director and Senior Currency Strategist di Morgan Stanley offre agli investitori europei su un orizzonte temporale di circa sei mesi. Senza tralasciare ovviamente i mercati emergenti: “Anche la Cina presenta interessanti opportunità, come pure le valute asiatiche in generale”, ha spiegato l’esperto parlando in occasione di un incontro tenutosi oggi a Milano e organizzato da Etf securities. Per quanto riguarda il dollaro, Leven suggerisce di mantenere posizioni lunghe in quanto, finché i mercati azionari rimarranno deboli, “il bigliettone verde continuerà con ogni probabilità a rafforzarsi”, fino ad arrivare a un cross euro/dollaro a quota 1,25. Quanto alla possibilità di un collasso dell’euro nei prossimi sei mesi, Leven ha parlato di una probabilità tra il 10% e il 15%: “il rischio è che l’uscita di un singolo Paese affondi la moneta unica”, ha commentato l’esperto, aggiungendo che il presidente uscente della Bce, Jean-Claude Trichet, avrebbe dovuto abbassare i tassi di interesse della zona euro nel corso dell’ultimo consiglio tenutosi la scorsa settimana. Mentre secondo Massimo Siano, responsabile Italia di Etf Securities, le parole ricorrenti per il 2012 saranno incertezza, stagnazione e trappola di liquidità, mentre il mercato continuerà a rifugiarsi nell’oro e nei metalli preziosi in genere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Classifiche Bluerating: Morgan Stanley IF in testa tra i fondi azionari globali (mercati emergenti e sviluppati) – large & mid cap

Banco Popolare, Morgan Stanley cambia il report delle polemiche

Rabitti (Morgan Stanley IM): “Global Brands, il fondo azionario anti-volatilità”

NEWSLETTER
Iscriviti
X