Giannini Guazzugli (Anasf): “Togliete l’irap ai piccoli cf”

A
A
A
di Andrea Telara 10 Maggio 2017 | 12:43
Audizione alla Camera del responsabile dell’area Tutele di Anasf che propone di cancellare l’ imposta sui consulenti finanziari che una dotazione limitata di risorse.

Cancellare l’irap per i consulenti finanziari con una dotazione minimale di risorse, cioè con beni strumentali all’esercizio dell’attività con valore fino a 60-70mila euro. E’ la proposta avanzata ieri una audizione alla Camera da Gian Franco Giannini Guazzugli, responsabile dell’area tutele, fiscalità e rapporti coi risparmiatori dell’Anasf. Guazzugli ha rilevato che nel suo intervento l’irap ha dato vita a non pochi contenziosi tra i consulenti finanziari e l’amministrazione tributaria. Nella giurisprudenza, è prevalsa però la tendenza a considerare assoggettabili all’irap i cf che hanno dei collaboratori alle proprie dipendenze (per esempio un segretario o una segretaria) in quanto dotati di una autonoma struttura imprenditoriale. Piuttosto che lasciare questo spazio interpretativo ai giudici, per Giannini Guazzugli bisognerebbe invece fare chiarezza con un’apposita norma che renda esenti dall’imposta quei professionisti che dispongono di pochi mezzi strumentali, nell’ordine di poche decine di migliaia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anasf, tempo di votazioni ai congressi territoriali

Consulenti, ripartono in presenza i seminari Anasf

Consulenti, al via l’esonero contributivo Inps

NEWSLETTER
Iscriviti
X