Deutsche Bank delude le attese nel trimestre, l’utile pre-tasse è di 1,9 miliardi di euro

A
A
A
di Redazione 26 Aprile 2012 | 07:40
Quanto alla divisione corporate banking and securities, tradizionalmente la principale fonte di reddito per il colosso tedesco…

Contrazione a doppia cifra percentuale per l’utile trimestrale di Deutsche Bank, frenato da poste straordinarie e da un’attività di mercato più debole del previsto, che ha pesato sulle attività di trading e gestione.

La banca tedesca ha chiuso il periodo che va da gennaio a marzo 2012 con un profitto pre-tasse di 1,9 miliardi di euro, in calo dai 3 miliardi di un anno fa e sotto le stime degli analisti che avevano previsto un risultato di 2,4 miliardi, a causa dei costi legati ad alcune dispute legali e alla svalutazione dell’investimento nella società americana di commercializzazione di farmaci Actavis, mentre l’utile netto ha visto una conmtrazione del 33% su anno a 1,38 miliardi di euro

Quanto alla divisione corporate banking and securities, tradizionalmente la principale fonte di reddito per Deutsche Bank, l’utile pre-tasse è sceso a 1,7 miliardi di euro da 2,3 miliardi, in quello che la stessa banca ha descritto come un ambiente difficile.

“In questo contesto i mercati finanziari rimangono cauti, così come abbiamo visto in aprile, con l’appetito per il rischio degli investitori marcatamente inferiore” ha dichiarato l’a.d. Josef Ackermann.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti