Promotori finanziari, anche a Natale la Consob non perdona

A
A
A
di Redazione 20 Dicembre 2012 | 17:00
Radiato un professionista iscritto all’Albo dal 1991 per aver acquisito la disponibilità di somme a danno di un cliente e…

CARTELLINO ROSSO PER UN ALTRO PF – Nuova radiazione pre-natalizia da parte della Consob, dopo quella comunicata ieri (qui la notizia). La misura riguarda questa volta Marzio Lugnan, iscritto all’Albo dei promotori finanziari dal 1991, che è stato sanzionato per aver acquisito la disponibilità di somme a danno di un cliente, comunicato informazioni o documenti non rispondenti al vero; omesso di eseguire operazioni disposte e accettato mezzi di pagamento difformi da quelli prescritti.

LA PRIMA SEGNALAZIONE LO SCORSO GENNAIO – A segnalare alla Commissione le irregolarità commesse da Lugnan è stata a gennaio 2012 Banca Mediolanum, secondo cui un cliente avrebbe emesso otto assegni bancari, per un importo totale di 330.000 euro, a favore del promotore che li ha incassati: lo stesso cliente ha dichiarato che tali somme, versate nel tra il 2007 e il 2011, erano destinate alla sottoscrizione di sette polizze assicurative, operazioni che tuttavia non sono mai state eseguite.

I DOCUMENTI – La banca ha anche inviato alla Consob la copia di un rendiconto datato 20 gennaio 2011 che il cliente ha ricevuto dal promotore, in cui è riportata una falsa valorizzazione del portafoglio: 1.129.836 euro a fronte di una posizione reale di 54.000 euro. A seguito delle opportune verifiche, la divisione intermediari, ufficio vigilanza promotori e consulenti finanziari della Consob ha ritenuto accertate tutte le fattispecie oggetto di contestazione e ha disposto la radiazione di Marzio Lugnan con delibera n. 18373.

Di seguito il testo integrale della delibera:




Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti