Il ceo di Bank of America non vuole tagliare i compensi dei broker

A
A
A
di Redazione 20 Dicembre 2012 | 12:22
Il progetto puntava a ridurre di due punti percetuali il payout per i financial adviser di Merrill Lynch…

NO AL TAGLIO DEI COMPENSI – Il ceo di Bank of America, Brian R. Moynihan, ha bloccato la proposta di tagliare il compenso della maggior parte dei broker per il 2013. Lo ha detto una fonte vicina alla situazione secondo quanto riporta Bloomberg. Il progetto puntava a ridurre di due punti percetuali il payout per i financial adviser di Merrill Lynch, ha detto ancora la fonte, che ha preferito restare anonima. Il cambiamento, che avrebbe interessato in particolare i professionisti che generano meno di un milione di dollari di commissioni, aveva lo scopo di attutire i costi dei nuovi bonus. 

ATTRARRE NUOVI BROKER –
Bank of America ha infatti avviato un piano per l’introduzione di nuovi premi per i dipendenti che spingono i clienti a utilizzare più prodotti dell’istituto stesso. Moynihan, 53 anni, temeva che il cambiamento influisse negativamente sulla capacità di Bank of America di trattenere i propri dipendenti e di attirarne di nuovi da altre società.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bank of America apre altri due sportelli senza impiegati

Non si arresta la fuga dalle azioni, ecco dove stanno mettendo i soldi i gestori

Giri di poltrone, BofA recluta un pezzo grosso da Goldman Sachs

NEWSLETTER
Iscriviti
X