Credem batte le attese, l’utile supera i 121 milioni

A
A
A
di Redazione 15 Marzo 2013 | 16:53
Il cda dell’istituto di credito emiliano proporrà un dividendo di 0,12 euro, in aumento dagli 0,10 euro dell’anno scorso.

UTILE IN CRESCITACredem ha chiuso il 2012 con un utile netto in crescita del 25,5% a 121,2 milioni di euro, mentre il margine di intermediazione è salito del 4,9% a 971,2 milioni di euro, il risultato operativo si è attestato a 334 milioni di euro (+15,1%) e i costi operativi sono rimasti invariati a 604,5 milioni di euro con un rapporto costi/ricavi in discesa a 62,2%. Sul fronte patrimoniale, al 31 dicembre 2012 il Core Tier 1 ratio risultava pari al 9,4%. Il cda proporrà un dividendo di 0,12 euro, in aumento dagli 0,10 euro dell’anno scorso.

IL COMMENTO DEGLI ANALISTI Si tratta di risultati leggermente diversi rispetto alle stime degli analisti di Intermonte, che si attendevano un utile netto di 120 milioni e un Core Tier 1 ratio al 9,5%. Il dividendo è di un centesimo sotto le attese. In attesa di approfondire – cosa che faranno lunedì mattina in conference call con i manager – gli analisti hanno confermato il giudizio “interessante” e il target price di 5,10 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, sprint sulla sostenibilità

Credem, il miglior posto dove lavorare per un cf

Credem, la Silicon Valley nel portafoglio

NEWSLETTER
Iscriviti
X