Mediolanum, Bluerating si scusa

A
A
A
di Andrea Giacobino 7 Febbraio 2014 | 11:00
Nel numero di febbraio appena uscito, abbiamo parlato delle vicende giudiziarie di Paolo Sciumè, consigliere fra l’altro di Mediolanum. Le notizie erano corrette, ma…

I giornali sono fatti per dare notizie e, talora, opinioni. Oggi è la volta delle scuse: che Bluerating fa al gruppo Mediolanum. Nel numero di febbraio appena uscito, infatti, abbiamo parlato delle vicende giudiziarie di Paolo Sciumè, consigliere fra l’altro di Mediolanum. Le notizie erano corrette. Non felice, però, è stata la scelta di scegliere il logo di Mediolanum – fra l’altro – per illustrare la notizia. In nessun modo, infatti, vicende di un singolo consigliere devono riverberarsi sull’immagine di un gruppo che in tanti anni ha fatto della correttezza e della trasparenza la sua ragion d’essere nei confronti dei dipendenti e dei clienti. Correttezza e trasparenza che hanno decretato il successo del modello di business del gruppo di Ennio Doris. Con lui, e con l’intera azienda, ci scusiamo dell’incidente. (Nella foto sotto, Ennio Doris e Massimo Doris)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti