Anasf, Federagenti e Fiaip: siglato un protocollo d’intesa per un’azione sinergica su Enasarco

A
A
A
di Redazione 16 Luglio 2014 | 10:54
Anasf, Federagenti e Fiaip hanno siglato un protocollo d’intesa per sancire un’azione sinergica nei confronti del mondo politico e istituzionale sulla questione Enasarco: nello specifico…

PROTOCOLLO DI INTESA – Anasf, Federagenti e Fiaip hanno siglato un protocollo d’intesa per sancire un’azione sinergica nei confronti del mondo politico e istituzionale sulla questione Enasarco: nello specifico le tre associazioni puntano a evidenziare le “ripercussioni negative che l’ente previdenziale ha creato nel corso degli anni ai suoi iscritti e che potrebbe creare nei confronti delle categorie che l’ente stesso vorrebbe attrarre alla propria contribuzione”. A seguito delle denunce fatte nel corso della manifestazione pubblica “Enasarco, no grazie!” lo scorso 21 maggio, si legge nella nota diffusa dalle associazioni, Anasf, Federagenti e Fiaip sottolineano nuovamente le “clamorose anomalie del sistema previdenziale Enasarco” e ribadiscono la richiesta di commissariamento dell’ente.

I NUMERI DI ENASARCO – Le tre realtà associative, dopo aver presentato nelle scorse settimane una proposta di revisione del sistema alternativo all’attuale, hanno definito una serie di azioni comuni, anche a seguito della presentazione in Senato, il 5 giugno scorso, della richiesta di istituzione di una commissione parlamentare d’inchiesta sulla gestione dell’Ente. “Una iniziativa che auspichiamo si concretizzi in tempi rapidi”, evidenziano ancora Anasf, Federagenti e Fiaip, “anche in relazione alle recenti ammissioni, nel corso di una intervista, da parte dello stesso Presidente della Fondazione, Brunetto Boco, circa la mancanza di documentazione relativa ad alcuni imponenti investimenti finanziari compiuti negli ultimi anni da Enasarco, attualmente oggetto di indagini giornalistiche e televisive”. Inoltre, alla luce del bilancio pubblicato pochi giorni fa dalla Fondazione Enasarco le tre associazioni rilevano, ancora una volta, “poca chiarezza e molte imprecisioni che rendono indifferibile un intervento urgente del Governo e del Parlamento sulla Governance e per la riforma dell’attuale sistema previdenziale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, ecco il corso di laurea ad hoc

Anasf, Conte all’evento di ABI

Anasf, Alma Foti all’Uni di Parma

NEWSLETTER
Iscriviti
X