Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

A
A
A
di Marco Muffato 13 Luglio 2018 | 10:57
Un consulente dell’istituto altoatesino ha promosso gestioni Forex non autorizzate, ecco la posizione della società

Qualche giorno fa Aduc, asssociazione per i diritti degli utenti e dei consumatori, tramite un articolo a firma Giuseppe D’Orta, aveva evidenziato il caso di Massimiliano Galloro, un consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede di Südtirol Bank – Alto Adige Banca (incarico poi revocato dalla stessa società) che avrebbe promosso le gestioni sul mercato Forex della società Solid FX Plus., realtà non autorizzata da alla prestazione di servizi di investimento nei confronti del pubblico italiano (tanto che Consob, con Delibera 20452 dello scorso 24 maggio, ha vietato la prosecuzione dell’offerta e dello svolgimento nei confronti del pubblico italiano dei servizi e delle attività di investimento).

Ma vediamo di seguito alcuni passaggi rilevanti dell’articolo di Aduc (qui il testo integrale)

“Si parla di un giro di almeno 120 clienti per un totale investito di svariati milioni di euro. I clienti sono concentrati nelle province di Catania (dove il promotore risiede), Messina e Reggio Calabria (di cui è originario) ma sono presenti anche in altre aree d’Italia. Solid FX Plus si procurava infatti clienti anche tramite le oramai famose telefonate pubblicitarie con cui si invita ad aprire un conto con poche centinaia di euro per arrivare a vivere di trading! Una volta acquisito il cliente, Massimiliano Galloro ne diveniva il referente. Ed ecco come mai ci sono investitori che risiedono un po’ ovunque.

La Consob, con Delibera 20452 dello scorso 24 maggio, ha vietato la prosecuzione dell’offerta e dello svolgimento nei confronti del pubblico italiano dei servizi e delle attività di investimento da parte di Solid FX Plus, poiché questa non risulta autorizzata alla prestazione di servizi di investimento nei confronti del pubblico italiano.

Solid FX Plus è un marchio che appartiene alla Solid Financial Service Ltd. che ha licenza presso la Cysec cipriota. Come spesso ribadiamo, a Cipro le licenze vengono in pratica regalate e l’attività di vigilanza è molto blanda. Non solo: alla Cysec, il nome e il dominio internet Solid FX Plus non risultano riconducibili alla Solid Financial Service Ltd.

Immediatamente dopo l’intervento della Consob, l’Ufficio Legale di Solid FX Plus ha emanato una circolare, di cui Aduc è in possesso, in cui si comunica che “La piattaforma SOLID FX PLUS andrà ad operare con nome e licenza della propria casa madre, Solid Financial Services Ltd (1 Anastasiou Sioukri str. Pamelva Court, office 405 3105 Limassol Cypru), nr. licenza CIF 065/06, attraverso piattaforma online SOLID FINANCIAL SERVICE. Nell’attesa dell’entrata in funzione della piattaforma SOLID FINANCIAL SERVICE il consulente è autorizzato a continuare ad usufruire della piattaforma SOLID FX PLUS. E’ consentita operatività online presso piattaforma Solid Financial Service ed eventuale sponsorizzazione della piattaforma stessa da parte di collaboratori esterni alla società stessa. E’ autorizzato il trasferimento di capitale dalle due parti senza necessario prelievo totale. E’ vietato in alcun modo la pubblicità del nome SOLID FX PLUS in territorio italiano tramite mezzi telematici, telefonici, informatici o giornalistici”.

Solid Financial Service Ltd è attiva in Italia dal 2010 ed ha regolarmente inviato alla Consob la comunicazione di inizio attività. Non è però autorizzata a prestare i servizi di consulenza e gestione.

Il referente presso la Solid FX Plus di Massimiliano Galloro, il quale gestiva i conti dei clienti ponendo in essere operazioni sul mercato dei cambi, il Forex, era tale George De Luca (sempre sia il vero nome). Un cosiddetto broker che poneva in essere le operazioni sui conti dei clienti mediante “un sistema automatico con cui si guadagna sempre” (beato lui). Tale attività è considerata dalla Consob come prestazione del servizio di investimento della gestione di portafogli, poiché non vi è alcun intervento del cliente in merito alle operazioni poste in essere. Il fatto che il cliente possa fissare in anticipo specifici parametri per le negoziazioni non fa venire meno l’attività di gestione. Di conseguenza, un servizio come quello riportato configura un’attività di gestione, su base discrezionale e individualizzata, di portafogli di investimento nell’ambito di un mandato appositamente conferito dal cliente.

Solid FX Plus e Solid Financial Service Ltd non erano e non sono autorizzate a prestare i servizi di consulenza e gestione, e pertanto commettevano e commettono abusivismo finanziario.

Cosa succederà adesso?

Se i depositi dei clienti sono disponibili, sarà possibile prelevare e terminare senza troppi patemi la disavventura.

In caso contrario, ci si potrà rivalere su Südtirol Bank – Alto Adige Banca, che è responsabile in solido col proprio consulente come previsto dal Testo Unico della Finanza all’articolo 31 comma 3 del Testo Unico della Finanza che recita “Il soggetto abilitato che conferisce l’incarico è responsabile in solido dei danni arrecati a terzi dal consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede, anche se tali danni siano conseguenti a responsabilità accertata in sede penale”.

Massimiliano Galloro, infatti, oltre ad aver violato il vincolo di monomandato che lo lega alla mandante, ha effettuato offerta fuori sede, promozione e collocamento a distanza per conto di soggetti non abilitati”.

Al fine di avere una visione più completa sul caso in oggetto Bluerating.com ha interpellato sulla vicenda Südtirol Bank, che ha così risposto in una nota: “Massimo Galloro è entrato in struttura il 3 aprile 2013 ed a seguito della vicenda evidenziata dagli organi di stampa abbiamo revocato l’incarico al Galloro ieri; peraltro avevamo provato a rintracciarlo per chiedere spiegazioni ma era irreperibile. Relativamente ad ipotesi di nostra responsabilità nella vicenda ricordiamo che noi non collochiamo servizi di gestione valutaria e quindi Galloro ha agito arbitrariamente ed al di fuori del contratto di agenzia che lo legava a Südtirol Bank. Su questo punto, a più riprese ed anche successivamente all’ingresso di Galloro in struttura, abbiamo diffuso circolari dirette ai nostri promotori finanziari oggi consulenti finanziari, che inibivano agli stessi di distribuire gestioni valutarie/Forex. In tali occasioni la Banca ha sottolineato all’intera rete di consulenti finanziari, che essa si teneva totalmente estranea alla distribuzione di gestioni valutarie/Forex e che anche la rete dovesse seguire tale impostazione.
Aggiungiamo che con ogni probabilità gli investitori che hanno sottoscritto queste gestioni non sono assolutamente clienti di Südtirol Bank. Al momento non abbiamo ricevuto alcuna rimostranza sul tema da parte di nostri clienti in questa vicenda”.

La banca ci ha inviato anche le circolari (aventi a oggetto la volontà di rimanere estranei alla distribuzione di gestioni valutarie) emesse nel 2012, 2013 e 2014, quest’ultima è successiva all’ingresso di Galloro nella rete ed è consultabile in basso.

Circolare a PF n. 1378662 _ 09 12 14 _ Gestioni valutarie (Forex)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: possibile inversione rialzista per l’Euro/Dollaro

Mercati, Euro/Dollaro prossimo a un test cruciale

Forex: per l’Euro la discesa contro Dollaro potrebbe essere a fine corsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X