Obbligare al bonifico per pagare scuola calcio o palestra? Violata la norma sui pagamenti in contanti

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato2 novembre 2018 | 10:57

Domanda. Un cliente mi ha segnalato di essersi recato a pagare la quota di iscrizione alla Associazione sportiva dilettantistica dei due figli, e di essersi visto respingere il pagamento in contanti della quota mensile. Accettano solo bonifici o assegni non trasferibili. A me pare invece che il pagamento in contanti sotto i mille euro sia sempre consentito.

L.S., Milano

Risposta.Infatti è consentito pagare in contanti, ma di recente sono state introdotte delle modifiche Sportello Advisorynormative riguardanti le Associazioni sportive dilettantistiche (Asd) che devono avere portato l’associazione a prendere provvedimenti in merito. Lo scorso 1 agosto, l’Agenzia delle Entrate ha emanato la Circolare 18/E che disciplina tra l’altro (pagg. 44-45) i pagamenti in contanti nelle associazioni o società sportive dilettantistiche senza fini di lucro. E’ possibile incassare in contanti sotto i mille euro. Per ogni singola quota di iscrizione di affiliazione, l’ente deve rilasciare quietanza conservandone copia. Inoltre, per consentire le verifiche, è previsto un registro dove annotare analiticamente le entrate e le uscite, indicando i nominativi dei soggetti, la causale e l’importo incassato o pagato. Tali modalità di registrazione, unitamente alla redazione del rendiconto economico finanziario (obbligatorio per gli enti sportivi dilettantistici senza fini di lucro ai sensi dell’articolo 90, c. 18, lett. f) della legge 27/12/2002, n. 289) o del bilancio di esercizio (per le società sportive dilettantistiche), nel quale sono riportate anche le quote di iscrizione ai corsi o di affiliazione all’ente, consente, inoltre, all’organo di rappresentanza di soddisfare le esigenze informative – sia degli associati/soci che dei terzi – in ordine alla corretta gestione economica e finanziaria dell’ente stesso.

L’ Associazione Sportiva Dilettantistica frequentata dai figli del suo cliente ha pertanto preso la decisione di sottrarsi ai nuovi adempimenti in materia di pagamenti per contanti. Pagamenti che sono possibili per importi inferiori a mille euro, ripetiamo, è che in osservanza al corso legale della moneta non possono essere negati al debitore se non prevedendo una simile limitazione nello statuto sociale. Dal punto di vista normativo infatti l’articolo 1277 del Codice Civile prevede che i debiti pecuniari si estinguono con moneta avente corso legale nello Stato al tempo del pagamento e per il suo valore nominale. Il rifiuto della valuta ufficiale come mezzo di pagamento è punito dall’articolo 693 codice penale, laddove dispone che chiunque rifiuta di ricevere – per il loro valore – monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a 30 euro.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Portare monete storiche all’estero

SPORTELLO ADVISORY – Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Fate attenzione ai broker Forex

Carte di credito, il recesso va comunicato bene

“Good news” per i possessori dei Buoni postali 1986

Supermulta perché manca clausola di non trasferibilità

SPORTELLO ADVISORY – Che rogna incassare un postdatato

Le polizze abbinate ai mutui rientrano nel calcolo del tasso usurario

Super multa per assegno senza clausola di trasferibilità. Che fare?

Carta di credito nel C.A.I. Che fare?

Versato assegno postdatato? L’operazione va stornata

Cointestatario incassa buono postale all’insaputa degli altri: il rimedio c’è

Etf esteri, che ingiustizia le due tasse sui dividendi

SPORTELLO ADVISORY – Il destino crudele di un iscritto al Cai

Pagamenti online, l’importanza di ricevere gli sms

La guerra al contante? È un errore

Arriva l’arbitro Ivass per i contratti assicurativi

Servizi di pagamento, la banca responsabile in caso di frodi informatiche

Bond cointestati, giusto ricorrere

Aggravamento del rischio di titoli negoziati: l’intermediario deve informare il cliente

Bond, il credito d’imposta c’è anche nel mancato rimborso

Opzioni binarie, proibita la vendita al retail ma il problema degli abusivi rimane

La banca deve informare se il rischio cresce

Obbligo di rendicontazione trimestrale del dossier titoli? Attenti all’equivoco

Mifid 2, il cliente non è obbligato a rispondere al questionario

Addebito capital gain dovuto, nessun indennizzo per il cliente

Portugal Telecom, le banche dovevano informare

Come sono tassate le prestazioni dei fondi pensione per un residente all’estero?

Ammissioni al passivo ex popolari venete, istruzioni per l’uso

Ritardi nel rilascio della certificazione delle minusvalenze, la banca è responsabile

Il punto sulle fideiussioni omnibus

Quelle comunicazioni invisibili nell’home banking

Ingiusto pagare i costi di verifica di assegni circolari

Ti può anche interessare

Banca Generali, acquisizioni azzeccate

Giudizi positivi degli analisti di Banca Imi sulle operazioni fatte dalla società guidata da Gian M ...

Highlander Finanza & Futuro

Curiosità: la società esiste ancora…sulle insegne di un ufficio milanese dei consulenti finanzia ...

Fideuram, i registi del big show

Filmmaster Events ha organizzato l’evento dei 50 anni. Che ha avuto l’unico neo di essere “bli ...