Salone del Risparmio 2019, Tria indica la via all’industria

A
A
A
di Marcello Astorri 2 Aprile 2019 | 12:31

Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, doveva essere uno degli ospiti speciali del Salone del Risparmio 2019. Gli impegni di governo hanno fatto saltare l’ospitata, ma Tria ha comunque inviato un video messaggio, proiettato all’assemblea di apertura della kermesse di Assogestioni: “La nuova frontiera del risparmio è il sostegno all’economia reale”, ha detto il ministro, che ha poi aggiunto : “Occorre promuovere la cultura finanziaria”. Un messaggio che può facilmente ricordare le finalità della riforma dei Pir voluta dal governo, che impone di investire almeno il 3,5% in pmi quotate all’Aim e un altro 3,5% in società di venture capital. Riforma che pochi minuti prima, durante il discorso di Tommaso Corcos, presidente di Assogestioni, era stata criticata e corredata da richieste di modifica. Nell’auspicio che possano essere accolte prima dell’arrivo, imminente, del decreto attuativo sui nuovi Pir.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Salone del Risparmio 2019, tutti i numeri

Salone del Risparmio 2019, in scena i big delle reti

Salone del Risparmio 2019, rivivi la prima giornata

NEWSLETTER
Iscriviti
X