Mediolanum: raccolta e gestito, doppio schiaffo al Covid-19

A
A
A
di Redazione 7 Aprile 2020 | 15:19

Le reti continuano a mostrarsi forti nonostante la crisi e Mediolanum sferra a marzo un vero e proprio schiaffo al Coronavirus. I risultati commerciali del mese  infatti mostrano una raccolta netta totale di gruppo ammonta a € +1.370 milioni, ma il dato che impressiona di più è probabilmente la raccolta netta in risparmio gestito, pari a € +156 milioni.

Le erogazioni di mutui e prestiti a favore della clientela del Gruppo salgono nel mese a € 199 milioni.

Per quanto riguarda il business assicurativo della Protezione, la Raccolta Premi nel mese ammonta a € 8,3 milioni.

Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum ha commentato con entusiasmo i risultati: “Il primo trimestre si è chiuso con 3,3 miliardi di euro di raccolta totale, grazie anche al mese di marzo che ha registrato una raccolta record di 1,4 miliardi. I forti flussi nel risparmio amministrato hanno beneficiato della promozione appena conclusasi attraverso cui abbiamo offerto ai clienti in Italia il 2% lordo sulle nuove masse vincolate in conto corrente. Mi preme però sottolineare lo straordinario risultato di 404 milioni di raccolta netta gestita, in un contesto influenzato dalla drammaticità della pandemia e dal crollo dei mercati, a cui vanno aggiunti ulteriori 370 milioni di euro, attualmente in risparmio amministrato, destinati ai fondi azionari attraverso il servizio Double Chance. Il che in effetti porta l’impegno complessivo dei nostri clienti sul gestito a 774 milioni nel trimestre. “Il vero valore della consulenza Mediolanum ha sempre fatto la differenza soprattutto nei momenti di estrema difficoltà” prosegue Doris “e sta nell’educare i propri clienti preparandoli alle crisi, in modo che possano coglierne tempestivamente le opportunità guardando al futuro con razionalità. Ne è dimostrazione la raccolta in fondi di 147 milioni a marzo, con un incremento dei soli fondi azionari di oltre 400 milioni, anche in virtù dei meccanismi automatici dei nostri servizi, unici nel loro genere, che trasferiscono gradualmente gli investimenti dai comparti monetari ad azionari”. Conclude Massimo Doris: “Sul fronte delle erogazioni di credito alla clientela e delle polizze protezione i risultati commerciali confermano il loro trend positivo da inizio anno, segnale che anche in questo periodo di isolamento, grazie alla sostenibilità del suo modello operativo e agli investimenti tecnologici fatti nel tempo, Banca Mediolanum continua a stare vicino ai suoi clienti”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Grazie, Ennio!

Doris: la fusione Mediolanum-Mediobanca? Nagel me l’ha proposta

Banca Mediolanum, terzo trimestre da incorniciare

NEWSLETTER
Iscriviti
X