Enasarco, schiaffo di Costa a 2 ministri

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 6 Maggio 2020 | 20:15
Il presidente della Fondazione e la maggioranza del cda disobbediscono alle indicazioni di Mef e Lavoro di votare dal 20 maggio al 3 giugno. Se ne parlerà a metà settembre.

Incredibile schiaffo di Gianroberto Costa, presidente di Fondazione Enasarco e della maggioranza del consiglio d’amministrazione ai due ministeri vigilanti, quello dell’Economia e quello del Lavoro. Oggi, infatti, il board a maggioranza (9 voti favorevoli e 5 contrari) ha deciso di non ottemperare le indicazioni dei due dicasteri (vedi notizia) a proposito delle elezioni, secondo le quali si doveva procedere alle votazioni dal 20 maggio al 3 giugno prossimi. Per Costa e la maggioranza del cda della Fondazione, invece, non si voterà prima del 31 luglio in base alla fine dell’emergenza sanitaria come stabiliva un articolo di un recente decreto governativo: da lì Costa si prenderà dieci giorni per convocare un board e deliberare sui tempi delle votazioni che slitterebbero quindi a metà settembre.

Il diktat dei due ministeri era arrivato dopo che il consiglio della Fondazione con due delibere prese a maggioranza (10 favorevoli e 5 contrari) il 26 marzo e l’8 aprile scorsi aveva rinviato “sine die” il voto, originariamente previsto dal 17 al 30 aprile scorso, per l’insorgere dell’emergenza Covid-19. Resta il fatto che altre casse previdenziali, come Inarcassa e Enpam, hanno comunque votato in periodo di pandemia attraverso il voto telematico.

L’ultimo rinvio aveva scatenato (vedi notizia) un duro attacco a Costa da parte di Luca GaburroAntonino MarcianòAlfonsino MeiDavide Ricci e Gianni Guido Triolo, i 5 consiglieri – rappresentativi di AnasfConfesercentiFederagenti e Fiarc – che avevano votato contro il rinvio delle elezioni online e che insieme compongono la lista unitaria “Fare Presto!”, candidata alle guida dell’ente per il prossimo quadriennio. “Questo rinvio – avevano detto – quando mancano appena 10 giorni allo svolgimento delle elezioni online, pare pretestuoso e illegittimo, in special modo alla luce di quanto fatto dalle altre casse previdenziali iscritte all’Adepp che invece hanno regolarmente votato online pochi giorni fa o che andranno a votare online nelle prossime settimane: Enasarco ha una maggioranza che intende distinguersi per l’attaccamento alle proprie posizioni di privilegio, in spregio alle indicazioni del Ministero”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Ubs batte il Coronavirus

L’utile nel primo trimestre della banca guidata da Ermotti balza del 40% a circa 1,6 miliardi di d ...

Consulenza: le 7 cose che un consulente finanziario di successo non fa

Diventare un consulente di successo non è facile: per emergere in un settore molto delicato dove la ...

Unicredit, sfida a tre per la presidenza

“A nome di tutto il Consiglio di Amministrazione e di tutte le persone di UniCredit voglio esp ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X