Consulenti, arriva il check-up dei fondi via WhatsApp e mail

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Febbraio 2021 | 09:54

Quando ci viene eseguita un’otturazione dentale chi ci può dire se è stato fatto un buon lavoro se non un altro dentista? Nasce da questa considerazione l’iniziativa Check Up. Chi può dire ad un cliente se i suoi fondi sono davvero degli ottimi fondi se non un consulente navigato della concorrenza, laureato in statistica che utilizza le banche dati migliori in circolazione? Un Check-Up va fatto quando si sta bene mica. Anche con i fondi con i mercati sui massimi, un check up va fatto adesso.

Il governatore della Banca d’Italia sostiene che l’economia italiana si fonda sul sistema bancario e che bisogna fare molto di più per migliorarlo. Io decido di prenderlo alla lettera. Vivo in Italia e il mio contributo al miglioramento del sistema bancario ci sarà. Troppo ambizioso? Vedremo. Intanto voglio almeno provarci.

Nicola Scambia e il suo team, lanciano un servizio personalizzato di check-up di portafoglio per chi investe in fondi comuni di investimento. Il servizio prevede il confronto delle performance dei fondi di chi aderisce (gratuitamente) al check-up con una serie di fondi best in class per le varie categorie di investimento. Un algoritmo proprietario segnalerà i migliori fondi secondo un rating che pondera anche indicatori di rischio dei fondi.

«Tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2020, i 70 fondi che investono sulla Borsa italiana hanno realizzato performance tra +16% e -15%, contro il -6,6% dell’indice. Vuol dire che l’investitore che ha in portafoglio fondi comuni con i rendimenti più distanti dai migliori è come se avesse investito in un altro paese», spiega Nicola Scambia, consulente finanziario da oltre 30 anni sul mercato. «Da questa situazione si esce soltanto migliorando la selezione dei fondi, attraverso il monitoraggio delle piattaforme di analisi e la conoscenza diretta dei gestori, cose che fanno i consulenti finanziari che si sono strutturano adeguatamente, e questo permette di migliorare sensibilmente la qualità del servizio offerto ai clienti».

Per richiedere il check-up, occorre inviare i codici “isin” dei fondi in portafoglio, anche senza indicare il controvalore investito, direttamente ai consulenti, via whatsapp (al 3756918421) o email (nicola.giuseppe.scambia@iwbank.it).

Messaggio rivolto a clienti che desiderano affrontare le prossime oscillazioni dei mercati con maggiore tranquillità.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, si accende la sfida per il miglior portafoglio Esg

Consulenti, i fee only chiedono un’aliquota Iva più bassa

Consulenti e iscrizione all’albo, tutto quello che avreste voluto sapere ma non avete mai osato chiedere

NEWSLETTER
Iscriviti
X