ConsulenTia21 “Quando l’energia incontra il futuro”: il resoconto LIVE di Bluerating

A
A
A
di Redazione 13 Aprile 2021 | 10:00

Ritornano i grandi LIVE di Bluerating. Oggi seguiremo la terza edizione digitale di ConsulenTia ,in particolare la conferenza di apertura “Dalla finanza all’economia reale: per un futuro giovane e sostenibile”.

I giovani nel sistema finanziario e in quello imprenditoriale: quali le sinergie? In uno scenario in cui l’invecchiamento demografico in Italia è un problema trasversale alla categoria dei consulenti finanziari e all’imprenditoria, partendo dalle evidenze dell’osservatorio Anasf Real Trend e dalle recenti ricerche a cura di Finer, il convegno metterà in luce le potenzialità dei giovani cf, “ponte valoriale” tra finanza ed economia reale, che grazie all’apporto di nuove prospettive e competenze complementari possono affermarsi come riferimento dell’imprenditore.

INTERVENTO INTRODUTTIVO
Nicola Ronchetti, Fondatore e CEO Finer

INTERVENGONO
Luigi Conte, Presidente Anasf
Emanuela Giacomini, Professoressa di Economia degli intermediari finanziari, Università di Macerata
Francesca Nonino, Responsabile comunicazione web, mercato russo e americano, Nonino Distillatori
Marco Tofanelli, Segretario Generale Assoreti
Massimo Ungaro, VI Commissione Finanze
Fiammetta Modena, senatrice

MODERA
Andrea Cabrini, Direttore Class CNBC

Qui di seguito la cronaca degli interventi dei protagonisti.

Conte: “Passiamo dalla sostenibilità all’universo giovanile, in un percorso tracciato che terminerà il 25 maggio con un focus sulla innovazione”

Parlano due giovani consulenti, Elisabetta e Tommaso, che raccontano i loro interessi, il perchè della scelta di questa professione, le maggiori difficoltà incontrate e come si vedono in futuro.

Conte:”I giovani ci sono e sono molto entusiasti, il problema si lega essenzialmente a una questione nazionale e demografica. Il nostro impegno deve essere quello di coinvolgere i talenti nella nostra professione, evitando che magari vadano all’estero”.

Ungaro: “Per noi è importante un accesso semplice dei giovani alla professione. Abbiamo un risparmio gestito gigantesco e ancora poche forme di canalizzazione di questo verso l’economia reale. Inoltre dobbiamo promuovere l’educazione finanziaria nel paese”.

Modena: “Dobbiamo puntare sulla formazione universitaria. La qualificazione del giovane consulente è la chiave dell’affidabilità. Il giovane non deve trovarsi “scoperto” nei primi anni di lavoro, quando il parco clienti è limitato”.

Conte “La sensibilità della politica nei confronti della nostra professione è aumentata. Ci aspettiamo provvedimenti che ci consentano di rendere questa professione sempre più tangibile e attuabile, specie per i giovani”.

Ronchetti “Nei prossimi anni 800 miliardi passeranno dai boomers ai millennials. In Italia non si affronta il tema del passaggio generazionale, solo il 17% lo ha affrontato, media che è la metà rispetto a quella europea, per non parlare degli Stati Uniti. Anche nel mondo delle imprese questo tema è stato risolto solo da un imprenditore su due, nonostante l’età media degli imprenditori cresce di anno in anno (oggi 68 anni)”.

Nonino: “Secondo me è importante che le generazioni “si prendano per mano” durante il passaggio generazionale”.

Ronchetti: “E’ importante puntare sui giovani perchè sono nativi digitali, onnivori a livello informativo, proattivi e ottimisti per definizione. Sono tutte doti che possono portare una grande spinta alla formazione. Oltre 1700 miliardi di liquidità infruttifera sui conti correnti degli italiani sono un grandissimo potenziale per la consulenza”.

Nonino: “Mi ha stupito molto sapere che i giovani siano ottimisti, anche in vista della situazione economica meno facile nella quale siamo cresciuti.

Giacomini: “Credo che l’università abbia una piena consapevolezza dell’importanza della educazione finanziaria. E’ importante essere presenti nelle scuole per sviluppare interesse verso la professione. Non sempre ai ragazzi sono chiare le mansioni del consulente finanziario”.

Conte: “Il rapporto tra professionisti e università sarà lo snodo fondamentale per il ricambio generazionale. Noi come Anasf ci stiamo impegnando in tal senso, come quando abbiamo avviato a Teramo il primo corso di laurea in consulenza finanziaria”.

Tofanelli: “Non dobbiamo più tradire le aspettative dei giovani. Come Assoreti ci stiamo impegnando anche con Anasf per attivare un presidio costante verso le politiche di inserimento di giovani nella professione”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza, tutti gli incontri di Anasf alla Wiw e al Mese Edu.Fin

Anasf, tempo di votazioni ai congressi territoriali

Consulenti, ripartono in presenza i seminari Anasf

NEWSLETTER
Iscriviti
X