Banca Mediolanum, quando il family banker fa bene all’ambiente

A
A
A
di Redazione 18 Giugno 2021 | 10:51

Essere un consulente significa porsi come punto di riferimento professionale per la clientela. Un ruolo di questo tipo abbraccia non solo il piano finanziario, ma anche quello etico, ambito dove si inserisce una recente iniziativa promossa da alcuni family banker di Banca Mediolanum in Molise, al fine di promuovere azioni concrete e risultati misurabili legati alla sostenibilità.

Nel concreto i professionisti della banca hanno deciso di realizzare una collaborazione proattiva con realtà no profit come ZeroCO2, che realizza progetti di riforestazione e Plastic Free Odv Onlus, associazione di volontariato dedita alla raccolta nelle spiagge e nelle città della plastica e all’impegno nei confronti della salvaguardia delle tartaruge.

“L’attenzione all’ambiente rappresenta uno dei pilastri di responsabilità sociale di Banca Mediolanum e ognuno di noi, come banker, può nel concreto fare la propria parte” spiega a termolionline.it il regional manager Marche, Abruzzo e Molise, Nicola Vallardi.

Per celebrare l’iniziativa, Banca Mediolanum ha da poco pubblicato su Twitter alcuni scatti delle giornate di raccolta plastica con professionisti, clienti e volontari . 280 adesioni, 1.700 Kg di plastica raccolta in 3 giorni, nelle spiagge di Termoli, Pesaro e Pescara.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, i perché della fine di un’era

Reclutamenti, Mediolanum domina. Per Fideuram uscite in doppia cifra

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X