Consulenti, Ubp vuole il Wealth Management di Danske Bank

A
A
A
di Redazione 1 Luglio 2021 | 10:29

Union Bancaire Privée (Ubo) e Danske Bank hanno annunciato un accordo con il quale Ubp acquisirà l’attività di Wealth Management di Danske Bank svolta a Lussemburgo tramite Danske Bank International (Dbi). L’operazione, che consiste in una cessione di attività, è soggetta all’approvazione delle competenti autorità regolatorie e si prevede che sarà finalizzata nel quarto trimestre 2021.

Presente in Lussemburgo sin dal 1976, DBI è specializzata nel private banking internazionale e annovera clienti in quasi 60 Paesi del mondo. La clientela della banca è composta principalmente di privati dei Paesi nordici (in primo luogo la Danimarca) e residenti al di fuori dei loro Paesi di origine, ma soprattutto in Europa. UBP è presente in Lussemburgo dal 2002 e opera tramite le sue affiliate Union Bancaire Privée (Europe) S.A., attiva nel Wealth Management, e UBP Asset Management (Europe) S.A. Con questa acquisizione UBP, i cui patrimoni in gestione ammontavano a CHF 147,4 miliardi al 31 dicembre 2020, continuerà ad ampliare le sue attività in Lussemburgo dove la Banca, una volta portata a termine l’operazione, gestirà patrimoni per circa CHF 33 miliardi.

Guy de Picciotto, ad di UBP, ha dichiarato: «Questa operazione conferma la nostra volontà di espandere la presenza in Lussemburgo, che da alcuni anni è diventato il polo finanziario europeo di UBP. Si inserisce perfettamente nella nostra strategia di crescita sui mercati dei Paesi nordici. Inoltre, l’arrivo di team di professionisti esperti in materia bancaria e di investimenti ci consente di potenziare l’offerta e il know-how per questi clienti nonché il nostro management locale.»

Glenn Söderholm, Head of Personal & Business Customers presso Danske Bank, ha aggiunto: «Crediamo di aver trovato in UBP il partner giusto per i nostri clienti, che continuerà a rispondere alle loro esigenze personali offrendo i più elevati standard qualitativi e, nel contempo, sarà un buon datore di lavoro per i nostri qualificati e motivati dipendenti.»

I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti