Incrocci accelera il reclutamento e premia i pf

A
A
A
di Redazione 6 Ottobre 2008 | 13:30
Dopo aver puntellato la presenza nel nord Italia la rete dei promotori Mps Banca Personale fa rotta sul centro e sul sud della penisola. E lancia una gara tra i pf in perfetto stile CSI…

Il team degli oltre 700 promotori guidati da Mario Incrocci (nella foto), che negli ultimi mesi ha registrato l’ingresso di circa 70 professionisti, dà infatti il benvenuto a Anna Lucia Ricci e Massimo Mariani, che hanno lasciato Banca della Rete per raggiungere il regional manager Sandro Lilli e i colleghi Paola Fiorentini (district manager), Cecilia Pieri e Luca Alessi, entrati nelle scorse settimane.
 
La lista dei nuovi ingressi prosegue con Dino Sartori, da Allianz Group, a Padova, Pamela Guastafierro, da Banca Mediolanum, a Napoli, Flavio Crescione, da Solidarietà e Finanza, a Genova.

Intanto argomenti come la qualificazione manageriale, i nuovi strumenti a disposizione della rete per operare in una logica sempre più consulenziale e la view dei maggiori gestori internazionali, sono stati al centro dei lavori del 4° Campus di Mps Banca Personale, il più importante evento dedicato alle figure manageriali della rete ed ai promotori del Top Club, che ha visto la partecipazione del d.g. del gruppo Antonio Vigni, del vice direttore generale Nicola Romito e, per Mps BP, del presidente Fabio Borghi e del direttore generale Vincenzo De Rosa. A fare gli onori di casa, ovviamente, il responsabile nazionale della rete dei promotori finanziari, Mario Incrocci. 
 
Nel corso dell’incontro sono stati premiati i manager i cui team hanno fatto registrare le migliori performance nel primo semestre: per la categoria  regional manager il premio va a Daniele Bevacqua, Fabrizio Andreozzi e Giovanni Gargiulo, mentre per la categoria district manager si distinguono Marco Pittui, Giuseppe Cotugno e Maurizio Nicosia.
 
La giornata dedicata all’outdoor training ha visto inoltre 21 squadre confrontarsi, tra i boschi della Garfagnana, in una lotta contro il tempo per decifrare una password segreta e impedire un immaginario attacco informatico, tra identikit, ricerche di indizi con la lampada di Wood, prove enigmistiche e interrogatori, in perfetto stile CSI.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X