Promotori Finanziari – In questo periodo va di moda la sospensione

A
A
A
di Redazione 20 Gennaio 2009 | 08:20
Con la delibera 16727 Consob ha comunicato d’aver sospeso cautelarmente, per un periodo di sessanta giorni, Anna Maria Pignatelli dall’esercizio dell’attività di promotore finanziario.

Il procedimento a carico del promotore è iniziato con una nota di Azimut Consulenza nella quale la SIM ha comunicato a Consob delle gravi irregolarità poste in essere dal promotore nello svolgimento dell’attività di offerta fuori sede e di aver pertanto interrotto per giusta causa il rapporto di collaborazione con la Pignatelli.

Tra i diversi fatti illeciti ne segnaliamo uno esemplificativo, commesso nei confronti di diversi clienti. Una cliente ha dichiarato di aver consegnato al promotore una serie di assegni bancari con finalità di investimento in prodotti finanziari Azimut ed ha fornito copia dei medesimi all’intermediario. Azimut Consulenza SIM Sha trasmesso copia di dodici assegni bancari tratti dalla predetta cliente su Banca Sanpaolo. Otto di detti assegni presentano come beneficiario la Pignatelli e nove sono privi della clausola di non trasferibilità. Dalle verifiche svolte dalla Commissione è emerso che i suddetti assegni sono stati incassati dal promotore.

La Commissione ha ritenuto pertanto accertato, a carico del promotore, in considerazione di quanto sopra rappresentato, il perfezionamento di alcune condotte illecite come l’acquisizione della disponibilità di somme e di valori di pertinenza dei clienti per un importo complessivo di 316.526 euro; la simulazione di operazioni di investimento; la comunicazione di informazioni e trasmissione di documenti non rispondenti al vero e la ricezione di mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle prescritte dalla normativa.

Considerato che le condotte sopra indicate, in ragione della loro gravità, dell’entità dei danni cagionati, della continuazione, delle modalità fraudolente con cui sono state realizzate dal promotore finanziario sono sanzionabili con la radiazione dall’albo e ritenuta la necessità e l’urgenza, per la tutela degli investitori, Consob ha deciso di sospendere in via cautelare Anna Maria Pignatelli dall’esercizio dell’attività di promotore finanziario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X