Etf, nuova gamma di etf core sul reddito fisso per LGIM

A
A
A
Avatar di Redazione 9 Dicembre 2020 | 11:47

Legal & General Investment Management (LGIM) annuncia oggi il lancio della sua gamma di ETF core sul reddito fisso elaborata per gli investitori wholesale e istituzionali del Regno Unito ed Europa.

Costituita da cinque fondi, la gamma risponde alla crescente esigenza degli investitori di ottenere un’esposizione al reddito fisso core che integri considerazioni ESG e di liquidità. In tutta la gamma, LGIM attinge all’esperienza dei suoi team specializzati negli investimenti attivi e indicizzati nel reddito fisso, che gestiscono complessivamente 236 miliardi di dollari americani: in questo modo, può aggiungere quel valore che potrebbe essere altrimenti perso con le inefficienze dell’investimento indicizzato, a vantaggio degli investitori.

Tutti e cinque gli ETF core sul reddito fisso saranno quotati alla Borsa di Londra (LSE): due di questi – l’L&G ESG Emerging Markets Government Bond UCITS ETF e l’L&G ESG China Bond UCITS ETF – saranno anche quotati in Borsa Italiana e su Deutsche Boerse.

Rispetto ai tradizionali ETF sul reddito fisso, queste soluzioni permettono di ottenere un’esposizione maggiore ai green bond e agli emittenti con i punteggi ESG più elevati, pur mantenendo un profilo di rischio / rendimento simile agli indici tradizionali. La gamma esclude anche l’ultimo quintile di emittenti sulla base dei loro punteggi ESG, nonché alcuni settori come produttori di armamenti controversi, società di estrazione di carbone termico, produttori di tabacco, sabbie bituminose (dal 29 gennaio 2021) e coloro che violano il Global Compact delle Nazioni Unite.

L’indice elaborato da LGIM utilizza un approccio attento alla liquidità, che include soglie di emissione minime più alte rispetto ai benchmark tradizionali con l’obiettivo di migliorare il profilo di liquidità complessivo. Gli indici sono appositamente ottimizzati per la liquidità, il bilanciamento del portafoglio e anche la liquidità delle singole obbligazioni, rispetto a potenziali trade off di performance.

Valorizzando l’esperienza di LGIM negli investimenti indicizzati nel reddito fisso, la strategia dei nuovi ETF affronta in modo trasparente il tema delle inefficienze comunemente riscontrate nell’index investing. Questi indici sono stati progettati per evitare i crowded trades e gestire la liquidità in modo più efficiente. Di conseguenza, gli investitori in questi ETF hanno l’opportunità di trarre vantaggio dalla cosiddetta “price reversion” che può essere intercettata evitando il crowded bond selling – questi ETF possono rimanere investiti in “fallen angel” per un massimo di sei mesi dopo il downgrade e rimanere investiti in obbligazioni più vicine alla maturity. Reinvestiranno immediatamente la liquidità generata dalle cedole anziché trattenerla fino alla fine del mese, come avviene comunemente negli indici obbligazionari tradizionali.

Per soddisfare questi requisiti della loro progettazione, LGIM ha collaborato con un index partner che ha una vasta esperienza nella gestione di indici obbligazionari, nonché un solido processo di integrazione dei parametri ESG. In collaborazione con JPMorgan, la gamma di ETF valorizzerà al meglio l’approccio ESG che incorpora sia dati ESG esterni riconosciuti sia quelle esclusioni spesso richieste da investitori e asset manager sensibili a queste tematiche.

Commentando il lancio, Howie Li, Head of ETFs di LGIM, ha detto: “La liquidità e l’integrazione dei fattori ESG nell’investimento obbligazionario sono tra gli aspetti più importanti per gli investitori nel reddito fisso. I feedback e i riscontri che abbiamo ricevuto dai nostri clienti sono chiari: il settore degli ETF deve fornire strumenti a reddito fisso che rispecchino meglio il concetto di investimenti lungimiranti. Grazie alla profonda esperienza di LGIM negli investimenti indicizzati e nell’investimento responsabile, abbiamo deciso di progettare in modo proattivo indici obbligazionari che soddisfino i requisiti di liquidità e dei parametri ESG degli investitori. Allo stesso tempo, abbiamo voluto aggiungere quel valore che LGIM offre ai suoi clienti da molti anni attraverso una gestione esperta del portafoglio di indici obbligazionari. In una singola transazione, con questi ETF gli investitori possono ora accedere a portafogli obbligazionari diversificati per prendere decisioni strategiche e tattiche di allocazione degli asset che rispondono alle loro esigenze ESG e preoccupazioni di liquidità; massimizzando al contempo il valore potenziale di indici progettati con cura che incorporano l’esperienza di LGIM in questo ambito”.

Commentando la decisione di ricercare un partner esperto negli investimenti indicizzati che incorporasse i requisiti di LGIM, Lee Collins, Head of Index Fixed Income di LGIM, ha affermato: “Siamo entusiasti della collaborazione con JPMorgan per la progettazione dell’indice dei primi ETF sul reddito fisso di LGIM e, di vedere come i molti mesi di lavoro siano giunti a buon fine con il lancio di questi prodotti. Per noi era importante incorporare alcune delle nostre tecniche di gestione del portafoglio nella progettazione dell’indice, perchè questo ci permetterà di valorizzare appieno le opportunità per creare valore reale per gli investitori”.

Giancarlo Sandrin, Country Head Italy di LGIM, ha aggiunto: “I nostri clienti italiani sono sempre più attenti e sensibili alle tematiche ESG dei loro portafogli e con questi nuovi ETF core sul reditto fisso possiamo mettere a disposizione strumenti che uniscono il tema della sostenibilità con quello della liquidità, e valorizzano la nostra esperienza negli investimenti indicizzati. In questo modo, possiamo ampliare ulteriormente la gamma e la varietà di soluzioni sul mercato italiano”.

Il lancio della gamma di questi ETF core sul reddito fisso porta la gamma complessiva di ETF di LGIM a 33 fondi, tra la sua suite principale e quella tematica, per un totale di asset in gestione di €6.2 miliardi[1].

Inoltre, questo lancio avviene dopo che una recente ricerca di ShareAction (Voting Matters, 2020) ha evidenziato la posizione leader di LGIM tra gli asset manager per le sue attività di voto ed engagement su temi ESG.

 

Dettagli chiave sui prodotti:

 

Nome del fondo Indice ISIN TER Valuta Ticker e Borsa
L&G UK Gilt 0-5 Year UCITS ETF J.P. Morgan GBI UK Short-Term Custom Maturity Index IE00BLRPQK69 0.06% GBp

 

 

 

LSE – UKG5
L&G ESG Emerging Markets Government Bond (USD) 0-5 Year UCITS ETF J.P. Morgan ESG EMBI Global Diversified Short-Term Custom Maturity Index IE00BLRPQP15 0.25% EUR Borsa Italiana – EMD5
EUR Deutsche Börse – EMA5
USD LSE – EMD5
GBp LSE – EMDG
L&G ESG GBP Corporate Bond 0-5 Year UCITS ETF J.P. Morgan GCI ESG Investment Grade GBP Short- Term Custom Maturity Index IE00BLRPQN90 0.09% GBp LSE – GBP5
L&G ESG GBP Corporate Bond UCITS ETF J.P. Morgan GCI ESG Investment Grade GBP Custom Maturity Index IE00BLRPQM83 0.09% GBp LSE – GBPC
L&G ESG China CNY Bond UCITS ETF J.P. Morgan China Custom Liquid ESG Capped Index IE00BLRPQL76 0.30% EUR Borsa Italiana – DRGN
EUR Deutsche Börse – DRGN
USD LSE – DRGN
GBp LSE – DRGG

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Etf, in Italia sempre più un successo

Investimenti, c’è tanta carne (alternativa) al fuoco

Tabula, al via l’Etf che guarda agli accordi sul clima di Parigi

NEWSLETTER
Iscriviti
X