Certificati: Spectrum Markets lancia l’ndice di sentiment Serix

A
A
A
di Redazione 11 Maggio 2021 | 13:03

Spectrum Markets, il mercato pan-europeo dei certificati, ha annunciato il lancio dello Spectrum European Retail Investor Index (SERIXTM), un indice che utilizza i dati di trading registrati dalla borsa pan-europea e misura il sentiment degli investitori sugli attuali sviluppi dei mercati finanziari. Ciò per capire meglio non solo quali sono i sottostanti che interessano gli investitori individuali, ma anche quale sia la loro percezione dei mercati.

L’indice viene calcolato su base mensile sottraendo la proporzione di operazioni ribassiste (bearish) dalla proporzione di operazioni rialziste (bullish), per ottenere una singola cifra (normalizzata su base 100) che indica la forza e la direzione del sentiment: SERIXTM = (% operazioni bullish – % operazioni bearish) + 100.

Le operazioni di acquisto di strumenti long (che si apprezzano con un rialzo dei mercati) e quelle in cui vengono ceduti strumenti short (che si apprezzano con dei ribassi dei mercati) sono entrambe considerate operazioni rialziste, mentre la vendita di strumenti long e l’acquisto di strumenti short sono considerati operazioni ribassiste.

In generale, nello scorso mese di aprile su Spectrum Markets sono passati di mano 54,4 milioni di certificati, con il 36% degli scambi avvenuti al di fuori dei tradizionali orari di negoziazione (cioè tra le 17:30 e le 9:00). L’82,9% dei volumi hanno riguardato strumenti sugli indici, l’11,8% strumenti su coppie di valute e il 5,3% quelli sulle materie prime. I primi tre sottostanti per volumi di scambio sono stati il DAX (23,1%), l’OMX 30 (23%) e l’S&P 500 (14%).

Guardando ai tre sottostanti più popolari in aprile, SERIXTM rivela un miglioramento del sentiment degli investitori individuali sul DAX, con l’indice di fiducia che si è spostato in territorio rialzista con un valore di 101, rispetto al 97 di febbraio e al 93 di marzo. Per l’OMX 30 il sentiment è rimasto ribassista in aprile a 94, seppur in miglioramento rispetto a inizio anno, quando oscillava tra 90 e 91. Nel frattempo, SERIXTM per l’S&P 500 è stato fortemente ribassista, con un indice in calo a 90 il mese scorso, ovvero la lettura più bassa per questo mercato da agosto 2020.

In netto aumento, ad aprile scorso, il sentiment degli investitori nei confronti del listino italiano. SERIXTM riferito al Ftse Mib è salito infatti dal 91 di marzo a 106, facendo segnare il valore più alto da settembre 2020.

Infine, è rimasto popolare l’oro, con SERIXTM a 107, continuando un trend iniziato da agosto dello scorso anno durante il quale il sentiment rialzista ha oscillato tra 102 e 111.

“Gli indici da soli non raccontano tutta la storia. Riflettono solo i movimenti attuali del mercato. SERIXTM offre un ulteriore strumento di misurazione che riflette anche il sentiment. Spesso vediamo gli indici e SERIXTM muoversi in direzioni diverse. Questo indica un’oscillazione dell’umore, che potrebbe sorgere alla vigilia di un evento di svolta” spiega Michael Hall, Head of Business Development di Spectrum Markets.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, investitori retail ancora rialzisti sugli indici Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X