Defend (Pioneer Inv.): interessante l’azionario dell’area euro

A
A
A
di Maria Paulucci 4 Dicembre 2014 | 13:53
Per il 2015 Pioneer Investments mantiene una visione costruttiva in particolare sulle azioni, che potrebbero essere sostenute dalle politiche delle banche centrali.

INVESTIRE NEL 2015 – La crescita globale si attesterà intorno al 3,5% e le nuove iniezioni di liquidità delle banche centrali avranno un ruolo importante nel sostenere la stabilità del quadro complessivo. È questo, in sostanza, il primo punto dell’outlook 2015 di Pioneer Investments, presentato a Milano da Matteo Germano, global head of multi asset investments, e da Monica Defend, head of global asset allocation research. Ma affinché queste misure sortiscano un effetto benefico di lungo termine, è necessario che la suddetta liquidità sia trasmessa all’economia reale da un deciso intervento di politica fiscale. Indecisioni, rallentamenti o disaccordi su questo punto, spiegano i due esperti di Pioneer Investments, potrebbero avere conseguenze significative e costituiscono, insieme al fattore geopolitico, “il vero elemento di rischio al nostro scenario”. Anche la deflazione costituisce un rischio, concentrato in particolare nell’area euro, “ma non è nel nostro scenario di base, nonostante sia innegabile un aumento della probabilità di accadimento”.

Guarda l’intervista video con Monica Defend (clicca qui se hai problemi di visualizzazione).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X