Speciale Fondi, guadagnare con i tassi USA

A
A
A
Avatar di Redazione 26 Novembre 2008 | 08:30
Prosegue l’inchiesta di Bluerating.com sui fondi obbligazionari governativi medio lungo termine in dollari che da inizio anno al 17 novembre hanno registrato le migliori performance del proprio comparto. Oggi abbiamo intervistato Carlo Bodo, gestore di Sella Gestioni SGR, per parlare del fondo Nordfondo Obbligazioni Dollari.

Il fondo Nordfondo Obbligazioni Dollari, gestito da Carlo Bodo (nella foto), da inizio anno al 17 novembre ha registrato una performance positiva pari a +18,02%.

Può indicarci le sue caratteristiche di gestione?
Il fondo investe principalmente in titoli governativi americani denominati in dollari, ha un benchmark di riferimento che è composto da 139 titoli del Tesoro USA. Le caratteristiche di un prodotto di questo tipo consentono all’investitore di beneficiare del ribasso dei tassi statunitensi e anche della ripresa del dollaro contro euro. La politica gestionale in questo momento è finalizzata a esaltare queste due tendenze e, in particolare, a raccogliere il più possibile dal movimento di ribasso dei tassi che si sta verificando negli Stati Uniti.

Quali previsioni è in grado di fare sull’andamento futuro del settore in cui investe il suo fondo?
La crisi dei mercati finanziari mondiali sta iniziando a dispiegare i sui effetti sull’economia reale. Questo è tanto più vero se si guarda alla realtà statunitense. Per questo motivo, i tassi dovranno ancora scendere, non soltanto i tassi ufficiali governati dalla Fed che sono ormai all’1%, ma anche i tassi di mercato. Se a questo si unisce il fatto che con le borse che scendono, tipicamente l’investitore cerca la sicurezza dei titoli di stato, probabilmente un fondo con queste caratteristiche dovrebbe rappresentare una buona difesa del patrimonio contro ulteriori ribassi dei mercati azionari.

Se un promotore volesse inserire il suo fondo nel portafoglio di un cliente, quali caratteristiche dovrebbe considerare? 
Le caratteristiche positive appena descritte possono essere anche un limite del prodotto. La volatilità del cambio euro/dollaro è sicuramente la fonte di rischio da illustrare con maggior attenzione al cliente, un investimento di questo tipo è implicitamente una scommessa sul rapporto di cambio, oltre che sull’andamento dei tassi d’interesse. Ma un indiscutibile punto di forza di questo tipo di prodotto, in questo momento specifico di mercato è la totale assenza di obbligazioni societarie e quindi la mancanza di qualsiasi rischio di credito.

Per avere informazioni su tutte le caratteristiche del fondo clicca qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X