Rcs sotto i riflettori, in attesa del cavaliere bianco dall’estero

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Aprile 2013 | 08:32

Mentre sui giornali si scommette sulla percentuale dell'aumento che sarà sottoscritta dai pattisti, per Via Solferino qualcuno inizia a parlare di un possibile cavaliere bianco dall'estero

MERLONI, BENETTON E GENERALI POTREBBERO NON ADERIRE ALL'AUMENTO – Per Rcs Mediagroup (+2,47% a 0,85 euro per azione) si profila un aumento a forte sconto, al quale sembrerebbero intenzionati a non partecipare Merloni, Benetton e forse Generali. Lo scrivono oggi i quotidiani italiani che scommettono su un’adesione tra il 50% e il 65% dell’operazione da parte dei “pattisti” di Via Solferino, mentre l’inoptato dovrebbe essere garantito dalle banche creditrici del gruppo. Si continua peraltro a parlare del possibile coinvolgimento di un socio industriale estero (le ultime voci parlano del tedesco Axel Springer, che tuttavia ha smentito), notizia che se confermata è valutata positivamente da alcuni analisti, peraltro cauti in vista di un’operazione che rischia di essere pesantemente diluitiva per i soci attuali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ugo Mursia Editore in crisi, tra i creditori anche Mps

Intesa Sanpaolo sale sul Palco

RCS a 99 centesimi dopo gli ultimi rilanci

NEWSLETTER
Iscriviti
X