Un rimbalzo guidato da finanziari e petroliferi

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Aprile 2016 | 14:51

Dopo alcune sedute negative gli indici azionari europei risalgono trainati da petroliferi e titoli finanziari. Tra i migliori Unicredit e Intesa Sanpaolo, ma anche Eni, deboli i titoli più difensivi

L’EUROPA IGNORA WALL STREET E RIMBALZA – Mercati europei in cerca di un riscatto nell’ultima seduta dell’ottava, dopo alcune sedute negative, cercando di ignorare il calo di ieri di Wall Street e semmai di sfruttare le chiusure in ripresa dei listini asiatici stamane. Londra a metà mattinata segna +0,60%, Parigi è a +0,70%, Francoforte guadagna lo 0,77%, Madrid sale dell’1,28% e Milano è indicata a +2,7%.

FINANZIARI E PETROLIFERI AVANTI TUTTA – L’Eurostoxx50 a sua volta veleggia attorno al +0,96%, con finanziari avanti tutta. Bbva, Deutsche Bank, Generali e Societe Generale salgono di oltre 2 punti a testa, Intesa Sanpaolo guadagna più di 5 punti e Unicredit rimbalza di oltre il 7% grazie anche al ribadito ottimismo del Ceo Federico Ghizzoni sull’andamento dei conti nel trimestre. In ripresa anche i petroliferi, con Eni e Total a +2% abbondante, come pure Engie e Nokia tra le altre blue chip. Tra i pochi componenti in rosso si notano Anheuser-Busch InBev, Fresenius e Unilever, che sfiorano il punto percentuale di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

5 titoli da comprare sui listini europei

Finanziari europei in crisi, peggio di tutti fa Royal Bank of Scotland

Si torna a scendere, in scia ad assicurazioni, auto ed energia

NEWSLETTER
Iscriviti
X