Fitch, sforbiciata al rating di Bpm e Banco Popolare

A
A
A
di Gianluca Baldini 28 Dicembre 2016 | 14:28

DOPPIO DOWNGRADE PER BPM E BANCO POPOLARE – La necessità di far spazio nei portafogli all’arrivo di Banco Bpm a inizio anno, incominciando col cedere proprio i titoli delle due promesse spose, certo. Ma a pesare su Bpm e Banco Popolare, oggi in deciso calo a Piazza Affari, è anche la decisione presa venerdì scorso da Fitch Ratings di tagliare il merito di credito di entrambi gli istituti.

FITCH ALLINEA I GIUDIZI VERSO IL BASSO – Così il rating di Banco Popolare è passato da “BB” a “BB-” e quello di Bpm da “BB+” ugualmente a “BB-”, un modo per allineare preventivamente al ribasso il merito di credito che dovrà essere nuovamente valutato dal primo gennaio con la nascita ufficiale di Banco Bpm.

DEBOLEZZA E SCARSA QUALITA’ DEGLI ATTIVI – “La decisione – hanno commentato gli uomini di Fitch – riflette la debolezza e la scarsa qualità degli attivi delle due aziende di credito, che riteniamo peggiore rispetto alla media globale del settore creditizio”. Insomma: separatamente o insieme, non sembra esserci trippa per gatti. Sarà vero o qualcuno dagli States sta provando a ridurre il prezzo in vista di qualche investimento a medio termine? A pensar male si fa peccato ma…

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, nasce un gigante italiano

Banco Bpm: in tre giorni di Borsa, passato il 10% del capitale

Matrimonio Banco Popolare – Bpm, l’ultimo ostacolo è la Consulta

NEWSLETTER
Iscriviti
X