Milano termina sui minimi della giornata

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Marzo 2013 | 16:44

L'attesa per il voto di Cipro sulla patrimoniale straordinaria voluta dalla Ue rende prudente Wall Street e fa scattare robuste prese di profitto sui titoli bancari quotati sul listino italiano


GLI ORSI DOMINANO IL FINALE DI SEDUTA – L’attesa per le decisioni che prenderà il Parlamento di Cipro riguardo la patrimoniale straordinaria chiesta dalla Ue in cambio di aiuti finanziari per 10 miliardi di euro rende nervosa sul finale Piazza Affari, cui viene a mancare anche il sostegno di Wall Street, in lieve calo dopo un avvio positivo. Così a fine seduta l’indice Ftse Mib cede l’1,59%, mentre l’indice Ftse Italia All-Share chiude a -1,52% e il paniere Ftse Star rimane stabile (-0,04%). Tra le blue chip tricolori brillano comunque Terna, Stm e Salvatore Ferragamo, mentre ribassi superiori al 5% colpiscono Bper, Mediobanca e Bpm, con UniCredit e Ubi Banca in calo di oltre 4 punti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X