Oggi i dati macro non favoriscono il listino di New York

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2013 | 20:49

Le transazioni immobiliari ancora da concludere sono in calo su base mensile a febbraio pur restando in buon rialzo su base annua. Quanto basta per far prevalere la cautela in attesa di novità da Cipro


L'INCERTEZZA RENDE GLI INVESTITORI PRUDENTIWall Street trascorre tutta una seduta in modesto rosso complici dati macro oggi meno convincenti di ieri e l’incertezza circa cosa accadrà domani alla riapertura delle banche a Cipro. Così a fine giornata l’indice Dow Jones segna -0,38%, l’S&P500 cede lo 0,33%, il Nasdaq è a -0,30% (semiconduttori: +0,11%) e le small cap del Russell 2000 restano stabili (+0,04%). Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale calare all’1,84% (dall’1,91% di ieri) e quello del trentennale sul 3,09% (dal 3,14%). L’oro è fissato a 1606 dollari l’oncia (5,2 dollari più della precedente chiusura), l’argento scivola a 28,65 dollari (7 centesimo sotto il fixing precedente) e il petrolio sale a 95,52 dollari al barile (36 centesimi di rialzo) dopo qualche incertezza iniziale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X