Ipo: Italo in partenza per il listino di Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Gennaio 2018 | 10:26

Italo fa rotta su Piazza Affari

Italo (se volete sapere come farvi rimborsare il biglietto leggete qui) corre veloce verso Piazza Affari: dopo il via libera dell’assemblea al bilancio 2017 e la proposta di destinare l’utile d’esercizio (circa 33,75 milioni di euro) per circa 3,75 milioni a riserva e per i restanti 30 milioni da distribuire come dividendo a favore degli azionisti, con pagamento nel prossimo mese di luglio, Ntv – Nuovo trasporto viaggiatori (il cui nome è destinato a mutare in Italo Spa) ha presentato a Borsa Italiana domanda di ammissione a quotazione sul Mta (Mercato telematico azionario), depositando presso Consob la nota informativa sugli strumenti finanziari oggetto della quotazione e la nota di sintesi.

Azioni cedute dai soci principali

Le azioni che saranno poste in vendita nell’ambito dell’offerta rappresenteranno una percentuale tra il 35% e il 40% del capitale sociale della società controllata attualmente da Intesa Sanpaolo (socia al 19,2%), Diego della Valle (17,4%), Generali (14,6%), Peninsula Capital (12,8%), Luca Cordero di Montezemolo (12,4%), Gianni Punzo (8%), Isabella Seragnoli (5,8%), Flavio Cattaneo (5,1%) e Alberto Bombassei (4,9%). Le azioni in questione, precisa una nota della società, “saranno messe a disposizione, nelle proporzioni che saranno definite in tempo utile prima dell’avvio dell’offerta, da alcuni tra i principali azionisti della società”.

Battute sul tempo Ferrovie dello Stato

Il numero complessivo di azioni oggetto dell’offerta, così come altre condizioni rilevanti della stessa, saranno determinati in prossimità dell’inizio del periodo di offerta. Nell’ambito dell’offerta, è altresì prevista la concessione di un’opzione “greenshoe” su un numero di azioni non superiore al 15% delle azioni oggetto dell’offerta medesima. Negli ultimi mesi era apparso chiara l’intenzione della società di accelerare per quanto possibile i tempi per lo sbarco a Piazza Affari, un’operazione che dovrebbe avvenire entro il primo semestre, “bruciando” la possibile quotazione di Ferrovie dello Stato, attesa per l’anno venturo mercati permettendo.

Piazza Affari, si allunga la lista di aspiranti matricole

Le prime valutazioni circolate su Ntv indicavano un valore per il 100% del capitale tra i 2 e i 2,3 miliardi di euro. Tra le altre matricole il cui debutto è previsto per i prossimi mesi a Piazza Affari, dopo il boom di Ipo registrato lo scorso anno, si fanno i nomi di Eataly, Valentino Fashion Group e Furla, oltre che di Magneti Marelli e forse Comau. Chi sarà la prossima a imitare Ntv/Italo?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Alitalia, una storia infinita peggio di quella della Brexit

Alitalia vede una luce in fondo al tunnel

Alitalia, rinviato fino a fine giugno rimborso prestito

NEWSLETTER
Iscriviti
X