Il Superbowl porta 150 milioni all’economia Usa

A
A
A
di Alessandro Rossi 3 Febbraio 2014 | 08:18

Si comprano più televisori, ma sopratutto si consuma tantissimo cibo

IL GIRO D'AFFARI – Il Superbowl numero 48 sarà sicuramente ricordato per la sfida generazionale tra i quarterback (il vecchio Peyton Manning dei Denver Broncos e il giovane Russel Wilson dei Seattle Seahawks) e per il freddo del Met Life Stadium di East Rutherford, nei sobborghi di New York (3 gradi centigradi). Ma l'evento più spettacolare al mondo, con l'intrattenimento del concerto di Bruno Mars nell'intervallo, ha anche numeri impressionanti. Storicamente, la settimana che precede il Super Bowl è quella in cui in America si comprano più televisori in tutto l'anno, l'evento porterà un indotto di 150 milioni di dollari a New York e al New Jersey, la domenica del Superbowl è il secondo giorno dell'anno in cui in America si consuma più cibo, 48 milioni di americani ordineranno cibo da asporto, le stime vogliono che siano in un giorno mangiate 1,23 miliardi di ali di pollo e bevute 51,7 milioni di lattine di birra. Insomma, molto più di una partita.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Amazon vuol dare lo sport in diretta. E tratta i diritti di…

Quattro milioni di dollari per uno spot al Superbowl

La neve fa lievitare i prezzi dei biglietti del Superbowl

NEWSLETTER
Iscriviti
X