Borsalino è salva, Camperio chiude contenzioso e rinnova offerta

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Giugno 2018 | 15:58

Accordo fatto per salvare Borsalino

Buone notizie per uno dei marchi iconici del “made in Italy”: negli scorsi giorni è stato raggiunto un accordo per salvare Borsalino, storico produttore alessandrino di cappelli. In una nota ufficiale, Haeres Equita ha annunciato di aver “raggiunto ed eseguito un accordo transattivo concernente i contenziosi attualmente in essere”.

Camperio formalizza nuova offerta

Contestualmente, la società guidata dall’imprenditore italo-svizzero Philippe Camperio ha formalizzato una nuova offerta per l’acquisto degli asset di proprietà di Borsalino, che fungerà da base per l’asta disposta dal Fallimento Borsalino. Entrambe le parti, aggiunge la nota, “confidano nella salvaguardia delle attività di Borsalino e dei reciproci interessi”.

Risoluzione contenziosi base per rilancio

La notizia arriva dopo un periodo di gravi difficoltà e passaggi di mano, fino al crack dell’imprenditore astigiano Marco Marenco a seguito della quale la società alessandrina ha poi ottenuo un concordato preventivo dal Tribunale. E’ pois eguito l’affitto del ramo d’azienda a Camperio e un successivo fallimento. Ora ci si augura che la risoluzione dei contenziosi possa consentire il rilancio dello storico marchio alessandrino.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Rumors: interessi dalla Cina all’America per Guala e Borsalino

Alessandria: settembre porterà novità per Borsalino e Guala?

NEWSLETTER
Iscriviti
X