La villa di Trump torna sul mercato

A
A
A
Avatar di Marco Mairate 6 Luglio 2009 | 15:00
E’ stata venduta solo lo scorso anno ma ora sembra che la Maison de L’Amitie, una volta appartenuta a Donald Trump (foto), possa andare di nuovo in vendita. Il motivo? Una causa di divorzio miliardaria.

Lo scorso anno il re dei fertilizzanti russo, Dmitri Rybolovlev, aveva sborsato la bellezza di 95 milioni di dollari per la più grande villa di Palm Beach appartenuta al palazzinaro newyorchese Donald Trump.

Ora sembra però che l’immensa proprietà (vedi foto) stia per tornare in vendita causa dissidi familiari tra l’oligarca russo e la moglie.

Secondo il Palm Beach Post, Elena, la moglie di Rybolovlev, avrebbe chiesto il divorzio dal ricchissimo marito e di conseguenza la spartizione del patrimonio di quest’ultimo.

La diatriba è di competenza di una corte Svizzera (paese dove i due risiedono) dove si deciderà come spartire gli asset di Rybolovlev, valutati tra i 6 e 12 miliardi di dollari.

Tra questi miliardi di dollari, compare ovviamente anche la villa di Palm Brach che la moglie vorrebbe tutta per se.

Sempre secondo indiscrezioni dietro questo divorzio, ci sarebbe l’amore del re dei pesticidi per le giovani ragazze, spesso presenti sul suo yacht in feste e festini, che sembrano abbiano fatto scattare l’ira della compagna e la gioia degli agenti immobiliari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X