Borchers (Ethenea): la Fed non ritoccherà i tassi, in attesa del G20 di Tokyo

A
A
A
di Max Malandra 19 Giugno 2019 | 13:00

Nella riunione di oggi, la Fed dovrà affrontare sia il rallentamento della crescita sia l’indebolimento dell’inflazione. Per esempio, un indicatore anticipatore dell’andamento economico, come il Purchasing Managers’ Index Usa, negli ultimi mesi è sceso, mentre il trend dell’inflazione è in calo, con i dati di maggio di nuovo inferiori alle attese degli analisti.

A nostro parere – spiega Frank Borchers, Senior Portfolio Manager di Ethenea – la bassa crescita dipende in primo luogo dalle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, che si sono riacutizzate all’inizio di maggio con l’imposizione di nuovi dazi punitivi. Il prossimo round del confronto tra Trump e Xi Jinping sarà probabilmente in Giappone, a margine del G20 del 28 e 29 giugno: dato che gli esiti di quell’incontro avranno un impatto significativo sulle prospettive dell’economia mondiale, riteniamo che mercoledì 19 la Fed eviterà di ridurre i tassi d’interesse e attenderà il prosieguo dei colloqui, prima di intraprendere nuove misure proattive.

Spostando la discussione al successivo meeting di luglio, la Fed potrà avere un quadro più chiaro rispetto alla possibilità o meno di ritoccare al ribasso i tassi di interesse. In ogni caso, attualmente, i dati di mercato incorporano tassi federali più bassi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, la Fed rimanda le decisioni a settembre

Mercati, Wall St. nervosa in vista della Fed e delle trimestrali

Asset allocation: ecco come muoversi sui bond dopo la Fed

NEWSLETTER
Iscriviti
X