FtseMib alle prese con una doji candle

A
A
A
Avatar di Pietro Di Lorenzo 30 Settembre 2019 | 08:45

Il FtseMib ha disegnato una doji candle che chiude la seconda settimana consecutiva in ribasso, ma lontana dai minimi toccati mercoledì a 21.500 punti. E’ stata una settimana a due velocità: con le prime due sedute caratterizzate dalle vendite quella centrale c’è stata nel primo pomeriggio una inversione delle forze fra venditori e acquirenti e le ultime 2 all’insegna del recupero. Questi movimenti hanno favorito operazioni di trading intraday (descritte in questo articolo).

Abbiamo assistito a una nuova rotazione settoriale che è andata a premiare i titoli difensivi in primis le utilities. Grazie al contributo dei titoli “anticiclici” ci avviamo a chiudere il mese di settembre con un rialzo del 3.26%. Da inizio anno il Fse Mib guadagna il 20.16% guidato dalle performance di Azimut Holding +80,72, Ferrari +61,62% e  Amplifon +61,57%. Gli unici 3 titoli che non guadagnano nel 2019 sono Banco Bpm -6,58% Salvatore Ferragamo-3,48% e Pirelli & C -1,25%.

Operativamente nel corso della settimana abbiamo invertito la strategia chiudendo le due posizioni short detenute su Banca Intesa e Pirelli & C. come illustrato in questo articolo. Abbiamo contestualmente aperto una posizione Long su un titolo industriale che disegna un interessante doppio minimo.

Tra i titoli interessanti in ottica di breve termine segnaliamo:

Buzzi Unicem che ha disegnato una Long white candle che testa la resistenza in area 20.8 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

Unipol testa il bordo superiore del Ledge che ingabbia i prezzi da 13 sedute fra 4.7 e 4.87 euro. La fuoriuscita dei prezzi da questo box, potrebbe innescare un violento impulso direzionale.

Saipem prosegue la correzione che ha generato un ribasso di 60 centesimi nelle ultime settimane. Monitoriamo il supporto psicologico dei 4 euro, sul quale potremmo attenderci un tentativo di rimbalzo.

Moncler dopo il sell off del 18 settembre, mostra timidi segnali di reazione chiudendo la settimana in rialzo dello 0.83%. Il ritorno sopra 33 euro potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

 

Saras   fornisce cinque interessanti indicazioni tecniche

  • chiusura sopra la banda di bollinger superiore breakout buy (max 2 mesi, range + esteso ultimi 9 giorni e chiusura
  • esplosione volatilita’ (range giornaliero piu’ grande ultime 20 sedute)
  • ipercomprato (rsi 14 > 70)
  • perfora al rialzo la media mobile semplice a 200 periodi

Possibile un ulteriore allungo verso area 1.65 euro.

A cura di www.sostrader.it

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib: cruciale la tenuta del supporto a 22.800 punti

Fib, Dax ed EuroStoxx 50 future in fase di recupero. I target da monitare

Il Fib alle prese con la media mobile a 25 giorni

NEWSLETTER
Iscriviti
X