Su Internet la bisca più grande Il web minaccia le ricevitorie

A
A
A
di Redazione 16 Dicembre 2009 | 10:00
I giocatori online sono sempre più numerosi. Nel 2010 supereranno il 50%. A caccia del “colpo”

di Andrea Arisi

Il mondo dei giochi e delle scommesse sta attraversando una fase di cambiamento e, in alcune nicchie di business, di sviluppo senza precedenti. Motore di tutto è stato ed è Internet. In Italia si calcola che circa 6 milioni di persone navighino almeno una volta al mese sui siti di gioco on-line. Uno degli ultimi studi fatti dalla società di ricerca Nielsen rivela inoltre che quasi il 30% degli utenti Internet italiani visitino portali che offrono la possibilità di scommettere su eventi sportivi o di cimentarsi, per esempio, nel gioco del poker, che con l’avvento della modilità di gioco “Texas Hold’em”, ha visto crescere esponenzialmente la sua popolarità. Solo un anno fa la percentuale di utenti attivi su questi siti era di circa il 10%. Non è un caso dunque che anche una società da sempre più focalizzata nel business delle scommesse tradizionali (tipicamente le ricevitorie) come Snai abbia previsto nel proprio piano industriale al 2013 l’entrata nelle attività di videolotteries, di poker online, oltre che l’introduzione delle cosiddette “corse virtuali”. Tra le società del settore oggi più “cliccate” su Internet, sempre secondi dati Nielsen, troviamo Gioco Digitale con quasi l’8% di penetrazione sui navigatori attivi. Sul podio si piazza anche Lottomatica, la maggiore società italiana di scommesse, presente anche attraverso Totosì. Per quanto riguarda le scommesse sportive si stima che circa il 30% di queste siano ormai fatte via Internet e che già nel 2010 possa esserci il superamento della soglia del 50%. Le ragioni del boom sono diverse.
L’articolo completo lo puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X