Election day Usa, il mercato prezza la fine dell’incertezza

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 4 Novembre 2020 | 10:00

Come contestualizzare il rialzo delle Borse di fronte a un evento così incerto come le attuali elezioni presidenziali Usa? “L’impressione personale è che le liquidazioni della scorsa settimana abbiano prodotto un posizionamento alquanto difensivo, accentuato anche dall’incombere delle Presidenziali, con la possibilità della coda di contestazioni”, avverte Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners Sgr, che di seguito illustra nel dettaglio la propira view.

Questo positioning è andato progressivamente in crisi nel run up verso il voto, con il mercato USA che, a torto o ragione, sembra propendere per un outcome certo. Il position squaring pre voto ha accentuato queste ricoperture, sui settori più sottopesati nell’ultimo periodo.

Un discorso analogo può essere fatto a cominciarte da Wall Street, tornata a testare i minimi di settembre la scorsa settimana, e intenta in un violento rimbalzo nelle ultime 48 ore, con il tech a sottoperformare i ciclici e il value.

Una scommessa su Biden e blue wave? Può essere. Sicuramente la debolezza del dollaro, e il rialzo dei rendimenti sulla curva vanno in quella direzione. Ma, personalmente, ci vedo anche una paura di farsi trovare troppo corti sul rally post elezioni che solitamente segue le presidenziali, che l’amministrazione cambi, o meno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali, lo scenario tecnico della settimana

Mercati: guai a volere anticipare eventuali ribassi dei listini

Mercati azionari: all’orizzonte una correzione di almeno 18 mesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X