Scudo, San Marino “perde” oltre 4 miliardi

A
A
A
di Matteo Chiamenti 11 Maggio 2010 | 09:30
La Banca Centrale della Repubblica di San Marino, in relazione alla chiusura dei termini previsti per lo scudo fiscale italiano, comunica i dati relativi ai deflussi sostenuti dal sistema bancario sammarinese.

In base ai dati segnalati dalle banche, dal 15 settembre 2009 al 30 aprile 2010 si sono registrati deflussi per complessivi € 4.753 milioni, pari al 34,92% della raccolta bancaria totale (diretta e indiretta) al 31 agosto 2009.

I deflussi tengono conto anche dei rimpatri giuridici che, come noto, non configurano effettive diminuzioni delle masse intermediate dal sistema finanziario. Per quanto concerne i soli rimpatri monetari relativi alla raccolta diretta, questi si sono attestati a € 2.774 milioni, con un’incidenza del 29,44% rispetto ai valori di fine agosto 2009 e con valori medi giornalieri di € 33 milioni (nel periodo dal 15 settembre al 15 dicembre 2009) e di € 5 milioni (nel periodo dal 1° gennaio al 30 aprile 2010).

Nello scorso mese di aprile il valore medio giornaliero dei rimpatri monetari, riferiti alla raccolta diretta, si è attestato a € 3 milioni.
I deflussi prenotati al 30 aprile 2010, il cui perfezionamento è atteso entro il 30 giugno 2010, erano pari a € 125 milioni, rispetto ad un valore di € 221 milioni al 31 dicembre 2009 a conferma della graduale diminuzione degli impegni connessi con le operazioni di rimpatrio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X