All’Arabia il petrolio non basta più

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Luglio 2014 | 14:58
Il petrolio sembra non bastare più neppure all’Arabia Saudita, che ha appena annunciato l’apertura, a partire dal prossimo anno, del suo mercato finanziario agli investitori esteri

ALL’ARABIA IL PETROLIO NON BASTA PIU’ – Il petrolio non basta più neppure all’Arabia Saudita: se da tempo molti emirati del Golfo Persico hanno iniziato a puntare su mega-progetti immobiliari e sullo sviluppo di servizi e turismo per compensare il previsto futuro calo degli utili derivanti dall’attività estrattiva, l’Arabia Saudita, la cui economia vale 745 miliardi di dollari, si era finora ben guardata dall’aprirsi agli investitori esteri.

RIAD APRIRA’ LA BORSA AGLI INVESTITORI ESTERI – Ora però la Capital Market Authority di Riad ha annunciato: dal 2015 sarà possibile anche agli investitori internazionali partecipare al mercato, in base a regole che verranno pubblicate già nei prossimi mesi. Una mossa che potrebbe convincere Msci a classificare il mercato azionario di Riad come “emergente” inserendolo dunque tra quelli monitorati ed attirando potenzialmente una quarantina di miliardi di dollari di investimenti finanziari, secondo le stime di Schroders.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti