I Benetton cedono il controllo di World Duty Free a Dufry

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 30 Marzo 2015 | 08:15
Il prezzo di 10,25 euro per azione concordato per la cessione del 50,1% di Wdf è inferiore alla chiusura di venerdì e il titolo crolla in borsa. Ora Dufry lancerà un’Opa residuale

I BENETTON CEDONO WORLD DUTY FREE – I rumor, discreti, si erano fatti più insistenti nelle ultime settimane, ora è giunta la conferma ufficiale: i Benetton escono da World Duty Free. Le holding Edizione e Schema34 hanno infatti sottoscritto accordi vincolanti col gruppo svizzero Dufry per cedere a quest’ultimo l’intera partecipazione detenuta da Schema34 in World Duty Free, pari al 50,1% del capitale sociale. L’acquirente lancerà ora un’Opa sulla parte di capitale rimanente.

PREZZO INFERIORE A VENERDI’, IL TITOLO CADE – Il prezzo concordato per la cessione è pari a 10,25 euro per azione, inferiore alla chiusura di venerdì scorso ma con premio del 22% circa rispetto alla media ponderata delle quotazioni di World Duty Free nei sei mesi precedenti l’annuncio, per un corrispettivo complessivo per Schema34 di 1,3 miliardi di euro. A Piazza Affari stamane il titolo World Duty Free crolla dell’8,39% a 10,04 euro per azione con 6 milioni di pezzi passati di mano.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X