Fondi, il 2020 sfonda quota 20 miliardi

A
A
A
Avatar di Redazione 23 Dicembre 2020 | 11:26

Sei miliardi di raccolta netta fanno di novembre l’ottavo mese consecutivo di crescita per l’industria italiana del risparmio gestito, il cui patrimonio raggiunge un nuovo massimo storico a 2.394 miliardi. Dopo i buoni risultati di ottobre, questo è quanto emerge dalla Mappa mensile del risparmio gestito elaborata dall’ufficio studi di Assogestioni.

Da inizio anno il saldo è di 23,3 miliardi di euro. Novembre, inoltre, è il secondo miglior mese del 2020 dopo agosto sotto il profilo della raccolta.

A spingere il livello delle masse in gestione sui nuovi massimi storici c’è, oltre al risultato positivo della raccolta, l’effetto della crescita dei mercati finanziari.

A novembre le categorie favorite dai sottoscrittori italiani sono proprio gli azionari (+3 miliardi), seguiti dai prodotti obbligazionari (+3 miliardi) e i bilanciati (+279 milioni).

In totale i fondi aperti di lungo termine hanno raccolto cinque miliardi lo scorso mese, una cifra che ha contribuito a mantenere in positivo il saldo totale dei fondi comuni aperti che chiudono novembre con +1,5 miliardi di flussi netti e da inizio anno raggiungono i 16 miliardi.

Novembre è positivo anche per le gestioni di portafoglio che raccolgono 3,8 miliardi, la gran parte afferenti a mandati istituzionali. In totale, le masse investite nei mandati ammontano a 1.222 miliardi, pari al 51% del totale. Gli asset impiegati nelle gestioni collettive raggiungono i 1.172 miliardi, corrispondenti al restante 49% del patrimonio complessivo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fiscalità dei Pir, tutti i suggerimenti di Assogestioni

Assogestioni, due gruppi italiani al top

Fondi, con ottobre sette mesi in positivo

NEWSLETTER
Iscriviti
X